Utente 381XXX
Gent.mi,

ho un grave problema di bruxismo che ha provocato un morso molto profondo negli anni. Oltre ai molari l'abrasione interessa particolarmente il dente otto, nella parte posteriore. È scavato, ha un colore giallastro. Nessuno è sicuro che sia in necrosi.

Ho consultato 4 medici dentisti differenti di cui solo uno mi ha dato delle risposte concrete facendomi un preventivo da 10 mila euro (che non posso permettermi).

La terapia consiste in faccette e onlay da posizionare sui molari che mi alzeranno il morso. In tutto questo non mi è mai stato suggerita una visita da uno specialista gnatologo e vorrei capire se mi è stato consigliato il giusto, insomma, devo passare solamente per un ortodonzista?

Vi ringrazio

Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Orietta Pasdera

24% attività
8% attualità
12% socialità
VICENZA (VI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente, lei descrive la situazione di grave abrasione dentale ma non ci racconta se lamenta in associazione dolori nei settori neuromuscolare o alle articolazioni temporomandibolari.
In ogni caso generalmente è utile una valutazione gnatologica prima di eseguire le cure di recupero delle altezze verticali per ricercare le dimensioni perdute con una terapia adeguata.
In tal modo si riesce a verificare effettivamente quanto spazio è andato perduto e l'esatta postura mandibolare, a quel punto vanno ricostruite le anatomie dentali perdute. L'ortodonzista in questo caso non le serve: un buon gnatologo si.. cordiali saluti
Dr.ssa Orietta Pasdera

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, anche se il piano di trattamento proposto può essere in se teoricamente giusto, personalmente le sconsiglio di attuare un trattamento di tipo definitivo e difficilmente reversibile ( a meno di non distruggere tutto) senza aver preliminarmente acquisito un buon risultato con un approccio reversibile, vale a dire con l’applicazione di una dispositivo di riposizionamento mandibolare rimovibile (quello che viene comunemente, ma spesso impropriamente , chiamato “bite”).
La presenza di morso profondo è significativa, ma difficilmente costituisce l’unica malposizione che si è venuta a creare: spesso si associa anche a componenti sagittali (avanti e indietro) e latero laterali, che vanno indagate e trattate al pari della componente verticale (appunto il morso profondo).
Questo aspetto difficilmente si può affrontare applicando direttamente rialzi di natura protesica ( " faccette e onlay da posizionare sui molari che mi alzeranno il morso"), anche se ciò è teoricamente possibile: evidentemente il Collega è molto bravo ed esperto.
Tenga anche presente che, in casi simili, il bruxismo non è l'unico sintomo che si associa al quadro occlusale, per cui il caso va inquadrato nel suo complesso.
Veda nei titoli che si aprono con questo link se riconosce altre problematiche che la riguardano.

https://www.medicitalia.it/e.bernkopf/minforma
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#3] dopo  
Utente 381XXX

Non ho dolori nella parte muscolare interessata, o almeno non da quando ci faccio attenzione. Non ricordo il termine preciso che ha utilizzato il mio dentista ma mi ha fatto capire che ho i muscoli particolarmente sviluppati nella parte della mascella.

Porto il il bite la notte ma non credo possa usarlo anche durante i pasti dunque una terapia definitiva credo che sia l'unica scelta, o sbaglio? Gli incisivi sono molto sottili, i molari a stento si toccana tra loro e tutto questo andrà in peggiorando. Esiste un bite apposito da tenere durante il giorno? o una soluzione alternativa alla terapia proposta dal mia dentista, almeno provvisoriamente. Non so proprio come potrei pagare il tutto.

Io ho pensato a un professionista specializzato anche in gnatologia perché la mia postura naturale della mascella è serrata, ovvero io mi devo sforzare per tenerla semi aperta. Ciò prescinde da quello che faccio, che legga un libro o guardi la tv. Ora sì ci faccio attenzione ma per tanti troppi anni mi è sembrato normale.

Ho il dubbio che si possa parlare anche di bruxismo, io credo di non degrignare particolarmente la notte.

Posso chiedervi un buon specialista nella mia provincia, Cagliari?

Vi ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
" Esiste un bite apposito da tenere durante il giorno? "
certo! Personalmente é la terapia che propongo di regola, consentendo la rimozione solo durante i pasti.
Se in questo modo ottengo un buon risultato, e solo se lo ottengo, (di solito.... lo ottengo ) passo ad una terapia definitiva: questa seconda fase può anche prevedere soluzioni non troppo costose, oltre alla più semplice, cioé il mantenimento indefinito della terapia con il bite.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Utente 381XXX

Rispetto a quanto proposto dal Dott. Bernkopf, sui link da visitare, non mi sembra ci siano situazioni simili alle mie. Certo posso trovare delle somiglianze, da piccola ho sofferto per anni di otiti molto dolorose per esempio. Per quanto concerne la postura ho di recente effettuato una visita da un Osteopata e non ho la schiena perfettamente dritta ma niente di grave. Raramente mi capita di avere mal di testa, nello specifico 3 o 4 volte l'anno mi viene un emicrania con aura che mi blocca completamente.

Grazie ancora

ps. in che termini posso parlarne al mio dentista rispetto al bite da tenere durante i pasti, ha un nome tecnico preciso? Quali sono le altre terapie che potrei valutare?

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
" non mi sembra ci siano situazioni simili alle mie. "
da quel che dice non sarei sicuro della sua autodiagnosi di esclusione.
In considerazione del morso profondo e del bruxismo, l'osteopata non le ha parlato di un possibile problema di bocca?

La terapia con "un bite apposito da tenere durante il giorno" prevede solitamente di rimuoverlo durante i pasti, a meno che non siano presenti problemi meccanici gravi (che si evidenziano, ad esempio, con forti rumori e scrosci all'Articolazione Temporo Mandibolare).

I "bite da tenere durante i pasti" possono essere chiamati "ortotici".

Le regole del sito vietano di far nomi di professionisti privati. può consultare l'elenco degli specialisti del sito:

https://www.medicitalia.it/specialisti/gnatologia-clinica

Cordiali saluti ed auguri

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente 381XXX

I problemi meccanici sussistono perché se andassi a fondo con il morso durante la masticazione il dente otto verrebbe compromesso ulteriormente.
Andai dall'osteopata per un problema di natura diversa, legato a un infiammazione del muscolo tibiale avvenuta durante un allenamento.

Mi sono permessa di chiedere nomi di specialisti in quanto il sito non ne prevede per la mia provincia, Cagliari.

Grazie mille per le informazioni

[#8] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Intendevo problemi meccanici all'ATM: click, scrosci, grave incoordinazione condilo.meniscale, locking:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellatm-gnatologia-classica/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

"ho di recente effettuato una visita da un Osteopata e non ho la schiena perfettamente dritta ma niente di grave"
Anche se il problema è un tibiale, solitamente un osteopata, per sua formazione, ha una visione olistica, tanto é vero che sulla schiena le ha detto qualcosa. Solitamente é anche molto attento alla bocca, a volte..... più dei dentisti! : di qui la mia domanda.
Eventualmente glielo chieda, se ci tornerà.
Cordiali saluti


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#9] dopo  
Utente 381XXX

Probabilmente il mio osteopata avrà fatto qualche riferimento alla bocca ma credo di non averlo colto.

Rispetto a "[...]passo ad una terapia definitiva: questa seconda fase può anche prevedere soluzioni non troppo costose".

A che tipo di soluzioni si riferisce?
Posso chiederle anche un parere rispetto al preventivo del mio dentista, sono 600 euro per ogni faccetta e onlay. Lui mi ha riferito di avermi fatto un prezzo di favore. Io sono collassata ugualmente.. :) Sono solo una studentessa universitaria, potrà ben capire.

Capisco perfettamente che la professionalità vada pagata, esistono comunque delle strutture, universitarie per esempio, che possono aiutarmi con un minor prezzo?

Grazie ancora

[#10] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Ogni professionista si colloca sul "mercato" con le parcelle che ritiene adeguate alla propria esperienza e capacità. In particolare in campo protesico la forbice fra minimi e massimi può essere ampia.

Un ortotico, cioé una sovrastruttura che si applica "sopra" i denti può costare relativamente poco. Ovviamente bisogna vedere se il tipo di occlusione lo consente.

Come però già le dissi, non farei comunque nemmeno quello senza una preliminare fase terapeutica con bite.

In questo campo non ho esperienza di come opera l'ambiente pubblico, ammesso che vi operi.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#11] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Gentile utente una sola domanda su un aspetto che non mi è chiaro, quando ha il bite il serramento che Lei dice di avere scompare?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#12] dopo  
Utente 381XXX

Dott. Tonlorendi,

porto il bite solo la notte perché durante il giorno riesco a controllarmi. Certo vorrei sapere con certezza cosa accade la notte, quando ho il bite. Il fatto che mi svegli sempre senza dolori mi fa pensare che forse effettivamente la notte non ho problemi di serramento. Dunque l'abrasione si è creata nello stato di veglia.

Il bite è un po' usurato ma confesso che prima di addormentarmi, magari stando a letto con il pc, mi "concedo" qualche serratura, ci gioco un po'. Quindi forse l'usura del bite è dovuta solo a questi momenti.

Dr. Bernkopf,

"fase terapeutica con bite": ma il bite non è uno strumento utile per evitare ulteriori danni? o esistono dei bite di diverso tipo?

Grazie



[#13] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
[#14] dopo  
Utente 381XXX

Sinceramente non lo so con esattezza. Quello di cui sono sicura è che, da che ho memoria, durante il giorno ho sempre teso a serrare i denti piuttosto che lasciare la mandibola morbida.

[#15] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Il bite potrebbe essere incongruo, basso o che "ingrana male i denti".
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum