Utente 367XXX
Cari e gentilissimi dottori vi scrivo perché ormai esasperato. È da circa 3 anni che effettuo un trattamento con apparecchio fisso per una 2 classe, è da circa due anni che sono iniziati i miei problemi con le orecchie ovvero ovattamento auricolare.
sono stato da vari otorini il che mi hanno dato cure, dopo aver fatto anche insufflazioni tubariche, sono stato da l'ennesimo otorino il che mi dice che il mio orecchio è sano e che i miei problemi possono essere dati dall'atm.
il problema è più accentuato a destra e quindi si decide di tirare il molare incluso, ma niente cambia. Ora vi chiedo, puo essere un problema di atm , ho la brutta abitudine di serrare i denti durante il giorno. La mattina mi sveglio con dolori al collo e alla spalla sempre destra, è solo una coincidenza? Nel frattempo che termino il trattamento dal mio dentista e mi faccia un bite cosa posso fare? Mi affido alle vostre risposte. Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, si tratta probabilmente di una disfunzione/stenosi tubarica. La tuba (o Tromba di Eustachio) è quel tubicino che mette in comunicazione il retrobocca con l''orecchio medio (cassa timpanica), e serve ad aerarla e a mantenere l’equilibrio pressorio fra le due superfici del timpano. Quando per vari motivi (ad esempio sbalzi di quota) l’equilibrio si altera, si ha una sensazione di “ovattamento”. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: infatti , quando sentiamo questo "ovattamento", solitamente cerchiamo di muovere la mandibola o deglutire, il che, in un orecchio normale, favorisce lo "stappamento" , che é in realtà un compenso delle diverse pressioni sulle due superfici del timpano.
Il funzionamento della tuba è influenzato anche dal catarro che vi transita: una delle funzioni della tuba è proprio quello di trasportarlo nel retrobocca, in modo da poterlo eliminare con la deglutizione. In presenza di muco , deglutendo o muovendo la mandibola, si percepiscono a volte dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso. Tutte le condizioni patologiche che aumentano la produzione di muco e catarro (rinosinusite, tonsillite, otite ecc.) rendono più difficile il compito della tuba: di qui le terapie solitamente proposte.
A volte siamo di fronte anche ad un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, dovuto a sua volta alla malocclusione dentaria con malposizione mandibolare: in pratica, se da un lato il movimento di apertura della bocca viene comunemente sfruttato per il ripristino, all''interno della cassa timpanica, dell''equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall''altro un cronico dislocamento posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica e quindi alla spiacevole sensazione che lei lamenta.
Le consiglierei quindi di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio.
Poiché é in trattamento ortodontico, è indispensabile che l'ortodontista tenga conto di questo suo problema: il trattamento ortodontico può risolverlo, ma anche generarlo
Veda anche gli articoli qui sotto linkati.
Cordiali saluti ed auguri

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-n

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 367XXX

Gentile dottore grazie per la risposta, il mio dottore mi dice che per quanto riguarda l'occlusione non ho problemi. Io le rivolgo altre domande, può essere un problema di bruxismo? Mettendo il bite secondo le si può risolvere questo problema? Come andrebbe risolto il problema visto che il mio dentista mi dice che a livello di occlusione chiudo bene. Puo essere che questo problema si dato dal cambiamento occlusale? Cioè da negativo di prima a positivo adesso. La ringrazio tanto dottore ho molta fiducia nella vostra risposta.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Finché non arriva a mettere il bite questo potrebbe esserLe di aiuto http://www.danieletonlorenzi.it/atm/stretching-mandibolare-contro-il-dolore-e-wellness-benessere-in-odontoiatria/ Quando legge stai per abbandonare MedicItalia clicchi su "continua e leggi". Sul fatto che Lei abbia un'occlusione corretta ho forti dubbi. Guardi il paragrafo che riguarda la "dimensione verticale" e controlli se il caso della foto la riguarda. https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
credo piu al suo ORL # mi dice ... che i miei problemi possono essere dati dall'atm# che al suo dentista.
E importante che il dentista sia esperto in problemin dell-ATM e nei rapporti fra questa e l-orecchio.
Comunque, o cambia ORL o cambia dentista.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#5] dopo  
Utente 367XXX

Gentile Dottore Bernkopf le scrivo per aggiornare la situazione.il mio dentista mi dice che forse mettendo il bite si risolverà il problema ma mi viene da pensare che dovrò portare il bite per tutta la vita avendo sempre il problema della malocclusione. Quindi non fidandomi sono andato da un medico dentista posturologo che tratta le patologie dell'atm. Il che mi dice:La stretta vicinanza tra ATM e meato acustico (ambedue sul Temporale),alcune fibre del legamento sfenomandibolare possono attraversare la fessura petro-timpanica inserendosi sul martello,il trigemino innerva ,anche,il tensore del timpano e del velo palatino => pervieta' tuba di Eustacchio.....inoltre anche la lingua puo' interferire sulla pervieta' della tromba di Eustacchio facilitando otiti,sinusiti...ronzii o senzazione di  orecchie chiuse favorite dall'azione degli pterigoidei.
Dice che mi farà un bite per vedere se trovo qualche cambiamento alle orecchie se il risultato sarà positivo andremo avanti con la terapia cioè mi metterà un apparecchio funzionale solo la notte e 3 ore al giorno con due placche una sopra e una sotto se non sbaglio da ignorante tipo planas. Lei cosa ne pensa? Grazie mille

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Il Collega ha nominato sommariamente alcune strutture anatomiche che possono rendere ragione dei rapporti che intercorrono fra l'Articolazione Temporo Mandibolare e l'orecchio.
Concordo sulla necessità di un dispositivo di riposizionamento mandibolare (che possiamo chiamare anche bite).
Dire "un bite" é come dire "una pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale , e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche la modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni la pillola può risolvere la patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l'oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un'ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Pertanto la cosa più importante é l'effettiva professionalità del dentista nello specifico settore: i rapporti fra ATM e Orecchio.
Sul prosieguo ortodontico con dispositivi mobili ha qualche perplessità, ma la cosa più importante é giungere intanto ad un successo nella prima fase.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#7] dopo  
Utente 367XXX

Sempre chiaro e risolutivo dottore nelle risposte. L apparecchio mobile funzionale come mi ha spiegato il dottore è per la seconda classe che sarebbe secondo lui la causa dei miei problemi. Grazie mille e speriamo di trovare una soluzione dopo tanto denaro e tempo perso. Solo una cosa non sarebbe compito del dentista che mi tiene in cura farmi un bite e poi aggiustare la mal occlusione visto che lui me la ha procurata secondo me. Prima non avevo alcun tipo di problema. Grazie mille.
la stimo molto .

[#8] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
"visto che lui me la ha procurata secondo me"
Non é detto che abbia davvero colpe , ma se davvero le ha procurato i problemi che lamenta, difficilmente ha la competenza per risolverglieli.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com