Utente 369XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo perchè vorrei capire la terapia giusta da fare.
Da due anni soffro di dolori cronici al viso.
In particolare il dolore inizia dal collo e si irradia a metà volto.
Sono stata da un medico gnatologo e ho fatto un bite,ma non ha funzionato.
Dopo un anno di cure,era convinto che fossi io il problema,pertanto ne ho cercato un altro.
Il secondo Gnatologo,mi ha rifatto un nuovo bite,e dopo un anno di terapie,nemmeno questo ha funzionato.
Però quest'ultimo sta cercando di capire il problema,e mi ha fatto fare un eco alle ghiandole salivari e voglio riportarvi l'esito sperando che possiate aiutarmi:

" Subcentimetrici linfonodi con caratteristiche ecostrutturali conservate in sede laterocervicale bialteralmente.
Regolare aspetto ecografico delle ghiandole salivari maggiori ove si eccettui la presenza,in corrispondenza del polo superiore di entrambe le parotidi bilateralmente,di due formazioni ipoecogene ovalariformi,del dt massimo rispettivamente a sinistra di 9 mm e a destra di 7 mm,compatili in prima ipotesi con linfonodi intraghiandolari".


Questa eco contiene info utili per la risoluzione del mio problema?

Nel frattempo sono seguita pure da un neurologo,sotto consiglio dello stesso gnatologo,e mi ha prescritto farmaci per la nevralgia del trigemino,che mi fanno stare bene,ma da quando li assumo ho vuoti di memoria e difficoltà nell'esprimermi e tanti altri effetti collaterali.
con il neurologo farò una risonanza magnetica.
lo gantologo invece,mi farà un altro esame(non ho capito quale).

Sono veramente scoraggiata,depressa. Questi dolori sono terribili e giornalieri,appena finisce la dose dell'antiepilettico si ripresentano subito.

Da ieri,dopo due anni,ho sentito per la prima volta come se avessi sabbia nella mandibola,non mi era mai successo.
E' incoraggiante?Ho letto un po' in rete ed è un disturbo dell'atm. Come mai allora i bite portati non mi hanno fatto effetto?

Vi ringrazio se avete letto sin qui,e spero tanto che possiate aiutarmi ad uscire da questo tunnel.

Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Dolori terribili e giornalieri, dovrebbe fare diagnosi differenziale tra disturbo dell'ATM e nevralgia (tipica o atipica) del trigemino. O meglio di sicuro Lei ha un disordine temporomandibolare (sabbia nella mandibola) ma potrebbe non avere solo quella. https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html
Anche il bite in certe situazioni è complesso da fare.
E' necessario stabilire la quota di dolore a provenienza nevralgica e quella da disordine temporomandibolare e regolarsi in base a quella:
1) solo antiepilettico (ottima terapia che richiede essere seguita da medico curante che la vede)
2) antiepilettico (per un po di tempo) + bite.

I problemi salivari senza visita non sono in grado di poterli valutare, chieda al Suo medico di famiglia.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 369XXX


Mi sembra di capire che finalmente sono nella giusta strada!!

Capisco che a distanza sia difficile. Aspetterò allora,di rivedere lo gnatologo. E' solo che è da due anni che soffro tutti i giorni terribilmente e questo dolore ha compromesso lo svolgimento delle normali attività quotidiane e non vedo l'ora che tutto finsca,e sentirmi dire il nome del mio disturbo,esulterei qualunque cosa fosse!

Leggerò con molta attenzione l'articolo.

La ringrazio molto per la risposta esaustiva e chiara.

[#3] dopo  
Utente 369XXX

mi correggo "sulla strada giusta".