Utente 436XXX

Buonasera Da circa 2 settimane ho dolore fastidio al lato sx della guancia con intorpedimento e fastidio a livello zigomo. Poi questo magari si sposta verso la mandibola e dietro l'orecchio....poi magari si attenua....oppure la guancia diventa calda.....Non ho dolori o gonfiori ai denti e la panoramica ha evidenziato un solo dente devitalizzato con piccola radice che potrebbe darmi fastidio, ma il dentista dice non così tanto. 4 giorni fa ho preso l'ultima compressa di augmentin ma il dolore/fastidio non è scomparso. Da due giorni prendo il betalan, ma le Nevralgie magari mi lasciano in pace per ore e poi riaffiorano. Ho la sensazione di stare meglio sdraiato. Il bentalam mi è stato prescritto dal medico di base. Dopo 14 giorni inizio a dare segni di cedimento nervoso e per questo chiedo un vostro deciso consiglio sul da farsi. Da chi rivolgermi, cosa potrebbe essere ?Ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Credo dovrebbe rivolgersi ad uno specialista maxillo faciale.francamente non mi are che l'ematologo puo ' aiutarla a meno che non vi siano manifestazioni linfoadenomegaliche al collo o sottomandibolari utile forse tac .meglio comunque il consiglio di un esperto che si occupi di quella sede anatimica
Cari saluti
Dr. Angelo Carella

[#2] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
I dolori oro-facciali includono diverse sindromi,come ad esempio le nevralgie "atipiche",tra cui la Sindrome di Sluder ( o nevralgia del ganglio sfeno-palatino),in cui i dolori si estrinsecano a livello della base del naso ,occhio,mastoide.
Nella sindrome di Charlin (sindrome del nervo nasale) la sintomatologia algica è localizzata alla radice e all’ala del naso e al bulbo oculare; le manifestazioni dolorose durano da 10 minuti a 1-2 ore.Nella S.di Glaser (nevralgia del facciale) il dolore coinvolge in modo vario il naso, le regioni mascellare, orbitaria e temporale e il collo. Il dolore può insorgere dopo sforzi prolungati o stress emotivo.
Nella nevralgia del trigemino che è quella piu' conosciuta, ildolore, abitualmente unilaterale, si manifesta con parossismi brevi ed acuti, della durata di pochi secondi, scatenati dal parlare, dalla masticazione, dalla simolazione di zone di innervazione trigeminale (triggers points).Anche le disfunzioni temporo-mandibolari(ATM) sono responsabili di sintomi dolorosi oro-facciali,legati o meno a malocclusioni dentarie
o a parafunzioni(es. Bruxismo).Il dolore intermittente, di solito unilaterale, si propaga a guancia, mandibola, regione temporale, orecchio e nuca.
Come vede le "nevralgie" sono molteplici, ed hanno necessità di un inquadramento nosografico corretto ,che è appannaggio di Specialisti Neurologi o di Gnatologi
che si occupino di dolore oro-facciale.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#3] dopo  
Utente 436XXX

Gentili Dottori,
intanto grazie per le risposte, rileggendo e cercando di capire non mi "ritrovavo" purtroppo/per fortuna in nessun caso presentato dal Dott. Luigi.
Non sapendo come "muovermi" questa mattina sono andato del medico di base per presentargli il "caso".
Mi ha fatto una visita alla gola con palpazione mandibola e collo.
Al tatto provavo dolore/fastidio sotto la mandibola/collo sx ed il dottore mi dice che dovrebbe trattarsi di un linfonodo (se ho capito bene io) infiammato/ingrossato che genera il tutto.
Mi ha prescritto per 6 giorni 2 volte al giorno mattina/sera NEODUPLAMOX e SERACTIL.
Se anche questa cura non risolvesse il problema mi ha detto che mi farà fare una cura per 1 mese di antidolorifico.
Siccome da poco vivo tempo qui e non conoscevo nessuno specialista, ho detto al dottore che sarei stato disposto anche a fare una visita a pagamento per risolvere il problema ed ho chiesto se avesse un nominativo da fornirmi.
Mi ha risposto che non è necessario secondo lui.
Quanto sopra ve lo dovevo per la gentilezza e per la celerità dimostrata nello rispondermi.
Speriamo bene.
Grazie mille

[#4] dopo  
Utente 436XXX

Buongiorno,
purtroppo ieri dopo visita al pronto soccorso, a causa del perdurare del dolore, mi è stato diagnosticato un probabile interessamento del trigemino.

Per questo motivo effettuerò una visita specialistica del neurologo mercoledì prossimo.

Lunedì invece sarò visitato da un otorino. in verità al pronto soccorso, per escludere sinosopatia, mi era stata prescritta una RX/TAC che il medico di base non ha voluto prescrivermi perchè afferma che, se fosse sinusite, basta la visita di un otorino, ed eventualmente me la farà fare in seguito per non espormi a raggi inutilmente (è un modus operandi corretto? ).

Sto assumendo, da questa mattina, una compressa di Deltacortene da 25. La terapia, con ridimensionamento della dose, è prevista per 9 giorni totali.

Al momento ho sempre un leggero fastidio tra l'attaccature delle mandibole, ma niente di rilevante, e nessun attacco doloroso.
per correttezza e per confrontarmi continuerò ad aggiornarvi dopo le 2 visite specialistiche.

Grazie mille

[#5] dopo  
Utente 436XXX

Buongiorno,
di seguito gli aggiornamenti promessi.
Ho eseguito la tac con esito negativo, idem dicasi per per la risonanza magnetica con contrasto.
Il neurologo ha diagnosticato una nevralgia del trigemino senza specificare di quale tipo e da circa 2 mesi ho iniziato la terapia con lyrica 75: 1 compressa al mattino ed 1 alla sera.
Dopo circa 6 settimane, durante le quali ho effettivamente tratto beneficio, non avendo una scomparsa totale del fastidio/dolore ma neanche attacchi dolorosi importanti, come da consiglio del neurologo ho iniziato a prendere una seconda compressa alla sera. Quindi 1 compressa di lyrica 75 al mattino e 2 alla sera. Come per magia ho trascorso quasi una settimana direi senza dolore alcuno.
Da circa 3 giorni avverto però nuovamente la sensazione di "bruciore" sulla guancia sinistra e, raramente/stranamente ogni tanto anche alla destra. Niente di invalidante ma sicuramente molto fastidioso e ieri parlando con il neurologo mi ha detto di raddoppiare la dose anche al mattino. Qundi 2 compresse di lyrica 75 l mattino e 2 alla sera
Le questioni che vi pongo sono: è meglio "resistere" un po' al dolore o aumentare la dose e "trovare" quella giusta che mi permetta di gestire la situazione?
Il mio timore è dopo un tot l'effetto del medicinale venga meno...ed al massimo potrò arrivare a 3 compresse al mattino e 3 alla sera...e poi?

Grazie mille delle risposte che mi darete

[#6] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Visto che la patologia riferita appare di competenza neurologica,anche se ho dubbi sulla nevralgia trigeminale, che ha caratteristiche ben precise,e propenderei più per un "dolore neuropatico" ,segua le indicazioni dello specialista curante.
Le allego comunque una nota esplicativa.

Il dolore neuropatico, o nevralgia, è una sensazione dolorosa cronica che compare a seguito di un deterioramento, o di un malfunzionamento, dei nervi del sistema nervoso periferico (neuropatia periferica) o delle strutture del sistema nervoso centrale.

tratto da :
www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/dolore-neuropatico.html

Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#7] dopo  
Utente 436XXX

Buongiorno e grazie mille per le risposte.
Sinceramente anche io, cercando da ignorante di documentarmi alla meglio su internet, non mi sono ritrovato in un vero e proprio caso di nevralgia del trigemino.
I miei sintomi sono sempre stati un fastidio costante al lato sinistro del volto (che si spostava tra zigomo ed attaccatura mandibola) appena alzato che piano piano cresceva fino a sfociare in crisi dolorosa acuta.
Questo da quando prendo il lyrica non mi succede più...al massimo un po' di bruciore sulla guancia con interessamento dello zigomo ma gestibile. Il dolore non mi era provocato da nulla in particolare, la notte dormo bene e masticare mi procurava addirittura sollievo. Radermi, lavarmi, espormi al vento niente alterava/peggiorava il mio stato.
Quindi lei mi consiglia di non "resistere" ma di aumentare effettivamente la dose del lyrica?

grazie ancora

[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Segua il consiglio del neurologo.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#9] dopo  
Utente 436XXX

Buongiorno,
da sabato ho aumentato la dose del lyrica 75 e ne prendo 2 compresse al mattino e 2 alla sera, come consigliatomi dal neurologo.
Il problema è che ieri sera, dopo circa 2 mesi, mi è tornato quel bruciore insopportabile al lato sinistro livello guancia, da tagliarsi la testa.....da piangere disperato. Il dolore è durato un paio d'ore e probabilmente mi è stata d'aiuto l'ssunzione della dose serale di lyrica per farlo passare.
Aggiungo che da un mese avverto un fastidio al gluteo lato sinistro e non so se possa essere correlato all'infiammazione del trigemino o meno.
Cosa potete consigliarmi per favore? Sono davvero esausto dopo 3 mesi.E' normale mi possa ritornare un dolore atroce come quello di ieri sera? Esistono eventualmente altre terapie se quella attuale non dovesse funzionare?
Grazie mille

[#10] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Se la diagnosi è corretta ( nevralgia essenziale trigeminale)
esistono altri farmaci per il controllo della sintomatologia in aggiunta al Pregabalin.
Ne parli col suo neurologo.
Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#11] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"si sposta verso la mandibola e dietro l'orecchio..."
"nevralgia del trigemino..."

Ma nessuna persona con competenza specifica (gnatologo) l'ha guardata in bocca.

Però ha preso farmaci con pesanti effetti collaterali per mesi.

Cominciare a prendere la cosa seriamente, e farsi visitare da uno specialista del settore (gnatologo) no?
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#12] dopo  
Utente 436XXX

Buonasera e grazie per i vostri consigli che prenderò sicuramente in considerazione. Non me ne vogliate ma proprio per quanto espresso dal Dottor Formentelli, non per creare un dibattito tra di voi ma per cercare una soluzione, mi chiedo perchè nessun neurologo sia intervenuto in questa mia richiesta di aiuto, supporto, consiglio.
Visti i sintomi, gli esiti degli esami TAC e risonanza magnetica, la visita di uno specialista che mi ha diagnosticato nevralgia trigeminale,ed i bruciori che interessano sporadicamente ma dolorosamente la guancia nonostante assuma 2x2 lyrica 75. Non ho piu' dolori mandiblolari o allo zigomo. Nonostante siano 2 mesi i miglioramenti ci sono stati, persino una settimana senza dolore/fastidio, ma poi il fastidio ritorna e magari si trasforma in un dolore/bruciore atroce sulla guancia sx come ieri sera. E' normale che succeda? E'' la strada giusta, visto che il lyrica mi ha dato comunque giovamento? Esistono eventuali alternative non dovesse passare il dolore? Grazie ancora