Utente 434XXX
Buonasera, nel 1983, causa un incidente d'auto, ho subito un trauma cranico con la frattura della tibia e sospetti danni maxillo-facciali.
Il referto della relativa visita effettuata durante il ricovero è quello che vi riporto di seguito (sperando di aver bene interpretato tutti i termini):
"Modica latero deviazione dx. Sospetta frattura condilo dx". Purtroppo non trovo traccia di eventuali radiografie.
Dopo quell'incidente mi si è instaurata un'emicrania ricorrente (a cadenza settimanale quasi perfetta) proprio sul lato dx.
Naturalmente ho effettuato diverse visite, ma senza risultato. Per questi motivi ho voluto risalire al primo episodio andando a rivedere la cartella clinica: c'è qualche possibilità che il danno subito al volto possa averla scatenato e, se non risolto, possa continuarmi questa dolorosa emicrania?
La ringrazio cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, tutto è possibile ma sono passati 34 anni! Avrebbe qualche significato conoscere le cause della sua emicrania ricorrente, non penso che stabilendo una causa di questo tipo lei risolva i suoi problemi.
Forse potrebbe esserci una correlazione con la sua attuale occlusione, ma tutto questo è da accertare presso un odontoiatra che si occupa di gnatologia.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Andare a cercare una possibile correlazione tra il danno subito e la sintomatologia presente potrebbe avere un senso per un eventuale causa assicurativa ma credo che il sinistro sia chiuso da tempo.
Sospetta frattura condilo dx oramai (bene o male) è guarita.
Modica latero deviazione dx. Va curata ora.
Lei è malocclusa e deve curarsi, per l'emicrania una visita neurologica è necessaria anche se le emicranie pericolose sono quelle che insorgono (o peggiorano) all'improvviso.
Si rivolga ad uno gnatologo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum