Utente 368XXX
Egregi Dottori

Mi trovo in una situazione complessa e vorrei raccontarvi le mie brutte esperienze nella speranza di avere qualche consiglio.

Ho iniziato a portare l'apparecchio quando avevo 8 anni per una seconda calsse dentoscheletrica, prima con espansore palatale poi bionator, apparecchio fisso senza risultati.
A 11 anni mi hanno estratto i primi molari inferiori e da allora la mia mandibola è slittata all'indietro ancora di più.
Ho iniziato ad avere problemi posturali e ho fatto ginnastica correttiva senza risultati.
A 17 anni mi sono recata da un secondo dentista per un parere che mi ha proposto la correzione del problema con invisalign ed elAstici. Dopo un anno di trattamento ho sviluppato una disfunzione all'atm con sensazione di tensione muscolare e click. La postura era peggiorata.
Il dentista ha attribuito il problema al dente del giudizio.
Ho consultato uno gnatologo che mi ha fatto un taglio al frenulo linguale che era corto e spingeva sui denti aggravando la situazione. Dopo un anno di terapia miofunzionale non ho ottenuto risultati.
Mi sono rivolta all'ennesimo professionista che con i rialzi in composito ed un attivatore polifunzionale è riuscito dapprima a sbloccarmi la mandibola ma poi alzando i secondi molari e i denti del giudizio mi ha causato un morso aperto che prima non avevo e il ritorno del clic ( STAVOLTA PER FORTUNA SENZA DOLORE).
Adesso a 23 anni mi trovo con il clic mandibolare a sinistra, (SENZA DOLORE E CON APERTURA DELLA BOCCA NORMALE) i secondi i molari e i denti del giudizio inclinati, malocclusione dentoscheletrica con mandibola corta, bruxismo, riassorbimento radicolare importante e postura scorretta (MA SENZA DOLORE)
Inutile dire che tali peripezie hanno influito anche psicologicamente in maniera pesante. Mi chiedo se adesso possa recuperare un atm funzionale e una correzione della malocclusione dentoscheletrica magari con un intervento dato che non mi trovo più in fase acuta dolorosa.

Grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Vedo che lei è stata "strapazzata" con vari tentativi tutti andati a buon fine....,
Ricominciamo :
La malocclusione dento-scheletrica di 2a classe,è principalmente legata a una protrusione mascellare con proalveolia,a cui si associa una mandibola piccola e retrusa.Il problema principale
è che ad essa malocclusione si associa spesso una Sindrome Disfunzionale Temporo Mandibolare,in quanto,vuoi per una ridotta dimensione verticale,vuoi per una retrusione della mandibola,i CONDILI della stessa ,insieme alle strutture capsulo-legamentose(tra cui il famoso disco o menisco),vengono dislocati in alto e posteriormente,
contro le cavita' glenoidee dell'osso temporale , e forieri per l'appunto di un quadro disfunzionale Temporo-Mandibolare o TMD.
( Tipiche le malocclusioni deep-bite o morso coperto ).
Pertanto si presentano diversi sintomi,dall'incoordinazione condilo-meniscale con rumori o click durante i movomenti di apertura o chiusura,fino a sintomi disfunzionali piu' importanti,quali dolori ai muscoli masticatori,blocchi,vertigini,cefalea,cervicalgie,disordini posturali ecc. Aggiungiamo poi anche il bruxismo............
Ora come ora il Timing corretto prevede un approccio iniziale di tipo GNATOLOGICO per valutare il TMD e trattarlo adeguatamente senza estemporaneità ,altrimenti un trattamento irreversibile come l'ortodonzia,puo' solamente essere peggiorativo e rendere difficile poi risolvere i problemi disfunzionali.
Successivamente l'iter prevede una finalizzazione ,ad equilibrio occluso neuro muscolare stabile,finalizzazione che puo essere protesica o ortodontica o chirurgico-ortodontica.
Si consulti con uno Gnatologo esperto.

Cordialmente
Dr. Luigi De Socio
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Gentilissimo Dottore la ringrazio per il suo prezioso chiarimento.
Può fornirmi per caso il nominativo di un bravo gnatologo in Campania-Lazio?

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Può girare sul sito alla voce GNATOLOGI ,cliccando sulla regione d'interesse per reperire uno o più professionisti da consultare.
Per le regole del sito e per correttezza non posso suggerirle nominativi in particolare.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia