Utente 968XXX
Gentili signori,

Ho 35 anni e circa 13 anni fa ho avuto un problema con un un dente incapsulto il quale faceva contatto prima di altri denti. Sono stato dal dentista il quale mi riscontro' un non perfetto combaciamento di tutti I molari e mi sottopose ad un molaggio selettivo completo.

Purtroppo questo mi accentuo' il problema di contatto generale dei denti per cui feci un'ulteriore visita da due esperti gnatologi che mi hanno riscontrato uno spostamento della mandibola verso destra. A questo punto mi sono state prospettate due soluzioni:
1)Lo spostamento della mandibola tramite un apparecchio fisso da portare giorno e notte per diversi mesi per riposizionare la mandibola, poi un apparecchio per riposizionare I denti nella nuova posizione ed un successivo riempimento dei denti. La cura totale avrebbe impiegato piu' di due anni.
2) considerando che la lo spostamento mandibolare non era poi cosi eccessivo, e che i miei denti (tranne quello incapsulato) sono tutti sani, e, almeno esteticamente, ben allineati, visto che ho portato l'apparecchio per diversi anni quando ero bambino, mi e' stato consigliato di conviverci.

Io ho seguito quest'ultima soluzione ed in effettti ho imparato a conviverci e la cosa non mi ha piu' dato grandi problemi, il tutto fino ad un mese fa quando a pranzo per errore ho dato un morso alla forchetta. I denti non si sono fatti nulla ma ho subito notato I seguenti sintomi:
1) un click alla mandibola che non avevo mai sentito prima e che ancora sussiste (anche se in maniera ridotta) ogni volta che mastico cibi duri soprattutto dalla parte destra della mandibola
2) degli scricchilii interni all'orecchio (che non avevo mai sentito prima, probabilmente nelle tube di eustachio) che se voglio riesco a sentire anche senza aprire la bocca o quando ingoio dei liquidi.
3) Ho la sensazione che ora i denti della parte destra della mandibola chiudino prima di quelli posizionati a sinistra il che mi provoca della tenzione muscolare a sinistra che noto specialmente al risveglio…

Sono stato dal dentista e mi ha detto di evitare di mangiare cibi duri e che si tratta probabilmente di un allungamento dei legamenti ed uno spostamento del disco i quali dovrebbero tornare a loro posto da soli.

Sono stato anche dall'otorino il quale mi ha prescritto DANZEN compresse 2 dopo I pasti 3 volte al giorno per 5 giorni.

Cosa mi consigliate? Pensate che possa ritornare all'equilibrio che avevo precedente al trauma avuto o ci sono danni irreversibili?
Come attivita' sportiva pratico il nuoto giornalmente, posso continuare?

Grazie 1000 per la cortese attenzione

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Caro utente, la natura ha grandi capacità taumaturgiche. Se lei dovesse rimanere vittima di una profonda ferita da taglio le soluzioni (anche in quel caso) sarebbero 2:
1) La chirurgia estetica, con microsuture interne riassorbibili, guarigione rapida ed eccellente risultato estetico
2)Considerato che la ferita non ha leso arterie importanti lasciar fare alla natura che ha in sè tutti gli ingredienti per la guarigione spontanea con il risultato di di una cicatrizzazione evidente, ipertrofica, esteticamente discutibile.
Con danni,quindi, irreversibili.
Ciò non significa impossibilità di convivenza,certo.
Però, se lei avesse seguito il primo consiglio, probabilmente adesso non si sarebbe trovato in questa situazione. Il mio consiglio è di farsi vedere al più presto da uno gnatologo esperto e di continuare tranquillamente a praticare il nuoto.
Dr Lorenzo Alberti
www.drlorenzoalberti.it
www.miolabroma.it

[#2] dopo  
Utente 968XXX

La ringrazio davvero, dott. Alberti per la Sua veloce risposta. Seguiro' sicuramente il Suo consiglio, avrei pero' un'altra domanda da farle: pensa che prima di fare la visita gnatologica, sia il caso di sottopormi a dei raggi alle ATM o altri esami specialistici? Da diversi anni vivo all'estero, ma vorrei farmi visitare in Italia per questo problema.

Inoltre, so che non e' facile fare una diagnosi onlie, ma pensa che ci potrebbe essere eventualmente una soluzione che non implichi l'applicazione di un apparecchio da portare durante il giorno in quanto oltre alla lontananza che non mi permette di viaggiare spesso in Italia, ed in considerazione del fatto che lavoro nel commerciale per cui devo perlare molto durante il giorno, specialmente al telefono…

Al momento sono molto preoccupato per questo problema in quanto mi sento tutta la parte sinistra della mandibola (incluso l'orecchio e la parte frontale sinistra del collo) infiammata che aggiunta al problema di contatto anticipato che ora noto dei molari della parte sinistra, ho problemi a trovare una postura giusta durante durante la notte e mi sta creando problemi di insonnia.
Grazie ancora per la gentile attenzione,

[#3] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
E' lo specialista che deve stabiire quali esami diagnostici sono necessari nel suo caso.
Per quanto riguarda il resto,se si dovesse stabilire che lei avesse bisogno di un riposizionatore mandibolare, in generale questo andrebbe portato h 24 affinchè il suo cervello possa elaborare le informazioni corrette con continuità. Ho scritto "in generale" perchè, come ha giustamente sottolineato Lei, è impossibile fare diagnosi on-line. Se vuole un poco approfondire l'argomento può consultare il mio articolo http://www.dentisti-italia.it/dentista.asp?id-c=39&id-a=182
Cordialità
Dr Lorenzo Alberti
www.drlorenzoalberti.it
www.miolabroma.it

[#4] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile utente, un odontoaitra esperto in disordini cranio cervico mandibolari e una equipe che comprenda fisoterapeuta, fisiatra, neurologo sarà in grado di prenderla in carico e costruirle su misura un percorso di uscita dalla patologia in tempi meno che concreti (3-6 mesi)ed imn modo definivo. A tutt'oggi le terapie sono estremamente semplificate, ma estremamente efficaci essendo coordinate ed agendo su tutti i livelli implicati: sistema osteoarticolare, neuromuscolare , dentoalveolare, comportamentale.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio

[#5] dopo  
Utente 968XXX

La ringrazio dott. Martone,
Se riuscissi davvero a risolvere i problemi che ho nelle tempistiche che mi ha indicato sarebbe davvero l'ideale. In quanto iniziare ora un lavoro di riposizionamento della mandibola come mi era stato prospettato 13 anni fa, il quale impiegherebbe un periodo minimo di 2 anni, mi risulterebbe davvero difficile considerando la mia permanenza all'estero ed il lavoro che svolgo.

Conto di farmi visitare da uno gnatologo, come da voi indicato, entro la fine del mese quando saro' di di nuovo in Italia per una settimana.
La terro' aggiornato sugli sviluppi
Cordialmente,