Utente 461XXX
Buonasera gentili dottori,
da qualche tempo lamento una sensazione di ovattamento all'orecchio sinistro, la stessa sensazione che si prova quando si sale in alta quota: una bolla che scoppia e si riforma tantissime volte nel corso della giornata.
Ho fatto una visita otorinolagringoiatrica con esame audiometrico. Lo specialista ha individuato un problema di pressione auricolare, relativo all'apertura\chiusura delle tube di Eustachio e mi ha consigliato di approfondire con un dentista esperto in problemi dell'A-T-M perché potrebbe essere la mandibola a causare il malfunzionamento.

Il dentista odontoiatra mi ha consigliato di approfondire il problema con uno gnatologo.
Lo gnatologo è stato molto scettico a riguardo, mi ha detto che in questi casi bisogna procedere per tentativi e mi ha consigliato un bite notturno da portare per 15-20 giorni e capire sin da subito se ottengo oppure no miglioramenti; per poi, eventualmente, procedere con una cura odontoiatrica.
Chiedoo se fosse il caso di approfondire con uno dei mezzi di indagine diagnostica per immagini oppure no ?
E se la scelta del bite potrebbe effettivamente risolvere il mio problema.
Gli specialisti che ho contattato non si sono dimostrati "esperti" a tal proposito e soprattutto non sono stati molto positivi in quanto a risoluzione del problema.
Allo stesso tempo è un fastidio che porto da 1 anno e che mi condiziona nella gestione delle attività quotidiana (studiare, parlare, ascoltare..).

Ringrazio cordialmente
Valeria

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il funzionamento della Tuba (o Tromba di Eustachio) è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: infatti , quando sentiamo questo "ovattamento", solitamente cerchiamo di muovere la mandibola o deglutire, il che, in un orecchio normale, favorisce lo "stappamento" , che é in realtà un compenso delle diverse pressioni sulle due superfici del timpano.
Viene però spesso trascurata (non nel suo caso, visto che lo stesso ORL ha suggerito questa ipotesi) una possibile componente del problema: la tuba può essere "intasata" non solo dal suo eccessivo contenuto di catarro, ma anche compressa dall'esterno: a volte siamo infatti di fronte anche ad un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, dovuto a sua volta alla malocclusione dentaria con malposizione mandibolare.
Le consiglierei quindi di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Le consiglio anche di dare un'occhiata ad un caso che ritengo simile al suo, sempre su questo sito:

https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/72945-medico-diagnosticato-infiammazione-tuba.html

e a questo articolo su questo stesso sito, nell'ipotesi che possa riconoscervi qualche elemento di somiglianza con il suo caso.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com