Utente 503XXX
Mi chiamo Alfonso e ho 18 anni appena compiuti, da circa 4 anni soffro di alcuni disturbi che col passare del tempo sembrano essere evoluti negativamente degenerando. La mia sintomatologia di 4 anni fa comprendeva : acufoni , ovattamento delle orecchie , vertigini da non poter fare attività fisica ,e fruscii e click a livello della mandibola-orecchio . Mi recai da uno gnatologo che attraverso una panoramica trovó un disturbo all ATM e malocclusione.... decise di mettere dei rialzi e un bite da tenere e mordere la notte. Devo dire che le cose sembravano procedere col verso giusto , fino a quando un anno fa lo gnatologo per porre termine alla cura decise di farmi un apparecchio fisso per allineare i denti e sperare che la sintomatologia sparisse. Da qui cominciarono i miei problemi infatti ad oggi sento forti compressioni sul palato, alla testa , rigidità del collo , formicolii sugli zigomi , al volto che non mi permettono nemmeno di stare in piedi . Tutto però parte dalla rigidità mandibolare che poi si estende sul collo e sulla testa soprattutto quando sono stressato o faccio attività fisica ( almeno questa è la mia sensazione). Inoltre avverto al livello della mandibola-orecchio dei fruscii di aria che mi cambiano costantemente la pressione nelle orecchie e ciò mi provoca terribilmente fastidio quando sono in macchina durante un viaggio o appunto sport e favoriscono la compressione della testa . Durante questi attacchi sintomatologici incomincio a sudare e ad avere spasmi e tremori. Da 4 anni quindi non riesco a trovare una cura per questi sintomi che hanno deteriorato la mia vita , infatti non ho la possibilità di uscire con gli amici per paura di avere un attacco di questo genere e cerco di starmene a casa dove riesco a gestire meglio la mia sintomatologia. Spero che qualcuno possa aiutarmi a fare chiarezza su tutto e tranquillizzarmi perché mi sono fissato ora leggere tutte le brutte malattie che ci sono su internet, pensando possano riguardarmi !!

[#1] dopo  
Dr. Mauro Mazzocco

16% attività
0% attualità
0% socialità
AFFILE (RM)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2014
Gentile Alfonso,
il suo è una caso complesso e complicato da un trattamento gnatologico non "accettato" dal suo sistema neuro muscolare. Direi che per semplificare, bisogna ritornare alla posizione originaria dei denti e della mandibola e da lì, con molta calma, rimettere tutto in sesto. Più semplice a dirsi che a farsi.....
Dr. Mauro Mazzocco

[#2] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Quindi ricapitoliamo lei ha i disturbi e mette un bite con il quale "le cose sembravano procedere col verso giusto" ma evidentemente la sintomatologia non era scomparsa.
Poi dice ancora che "farmi un apparecchio fisso per allineare i denti e sperare che la sintomatologia sparisse." mi sembra che sia stata fatta una terapia per tentativi cosa assai disdicevole quando si interviene in questa patologia.
In presenza di tali sintomi fare modifiche permanenti dell'occlusione è un rischio che le linee guida suggeriscono di non fare. Tutti i sintomi da lei descritti sono riportabili ad un quadro di disordine temporomandibolare, che qualcuno chiama cranio cervico mandibolare, ecc.
Le vertigini sono spiegabili https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html
ed anche gli altri sintomi si spiegano con questo quadro sindromico. https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html

Ora deve rifare il punto della situazione che riassumerei così (mi dica se ho capito bene):
1) aveva dei sintomi;
2) con il bite era stato meglio ma non guarito;
3) è stato fatto un tentativo ortodontico senza avere le idee chiare di cosa si sarebbe ottenuto;
4) ora sta peggio;
5) in questo momento ha interrotto l'ortodonzia o la sta continuando?
6) per stare bene sicuramente deve sentire uno gnatologo con le idee chiare che non vada per tentativi che forse le farà togliere l'ortodonzia e confezionerà un nuovo bite.

Tranquillo i suoi sintomi sono dovuti al disordine temporomandibolare, prima interviene e meglio è. Alcuni sintomi (es. acufeni) sono di difficile soluzione comunque prima si interviene e meglio è.
Ci dica se in questo momento sta proseguendo con l'ortodonzia.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente 503XXX

Salve dopo circa un mese vorrei continuare ad aggiornarvi sulla mia situazione riguardo questo problema .......
Mi sono recato da un nuovo gnatologo che ha deciso di prendersi cura del mio "disperato caso" e che mi ha dato un nuovo byte su misura che ora continuo a portare. Inoltre lo gnatologo ha proceduto alla rimozione di un dente del giudizio superiore infatti secondo il suo parere avrei potuto avere dei benefici al livello neuro muscolare e mi avrebbe data maggiore spazio alla mandibola.
Ad oggi portando il byte sono migliorate molte cose infatti non ho piu forti compressioni alla testa ,collo ,zigomi e volto ...posso dire che circa il 50%dei sintomi da me elencati precedentemente sono scomparsi e di questo sono molto felice . Tuttavia continuo ad avere click al livello dell orecchio che mi altera la pressione a tal punto da non poter nemmeno soffiare il naso, a causa dei troppi rumori e sgretolamenti ,e che mi fa a volte stare come un intontito .
Ľ ultima volta che ho incontrato il mio gnatologo è rimasto molto contento dei miei miglioramenti , però controllandomi la bocca si è accorto dell uscita di un nuovo dente del giudizio inferiore che ha deciso di sua totale volontà di toglierlo. Ora io sono molto insicuro di questa cosa perché secondo me in questo modo non riuscirò mai a trovare una vera cura a questi click quasi invalidanti che mi perseguitano ogni giorno... secondo il mio parere togliere il dente non mi aiuterà nella mia sintomatologia e perciò volevo sapere un parere da voi su cosa fare!!!!!

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Se va così meglio lo gnatologo che la segue ha elementi di prima mano per giudicare la situazione, difficile dire che sbaglia senza visita e andando meglio lei.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Utente 503XXX

Scusi dottore vorrei un informazione .... per quanto riguarda le alterazioni (ATM) mandibola , tube e condilo ( poiché ho problemi anche respiratori) a quale branca specialistica posso far riferimento? Un chirurgo maxillo facciale potrebbe essermi aiuto?

[#6] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Per i problemi respiratori di sicuro allo pneumologo, ma se la testa del condilo della mandibola "pigia" nelle zone anatomiche circostanti le tube ne risentono e il contemporaneo interessamento della mandibola indicano che lo gnatologo è ancora il suo riferimento.


Attenda un po per vedere se migliora dell'altro e poi ci faccia sapere.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#7] dopo  
Utente 503XXX

Grazie Dottore, per sapere se la testa del condilo pigia vicino alle tube è visibile con una Tac o risonanza magnetica? ( Possibile che sia necessario il chirurgo in caso ci siano alterazioni anatomiche?). Escludo il pneumologo e l otorino poiché precedentemente già contattati, da un mese lo gnatologo mi ha dato da usare un apparecchio per i disturbi temporo mandibolari che però ha alleviato solo alcuni dei miei sintomi.

[#8] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Attenda un po per vedere se migliora dell'altro e poi ci faccia sapere.
Si dia pazienza e aspetti ci vuole tempo e non serve nessuna radiografia, chirurgia, ecc.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#9] dopo  
Utente 503XXX

Dottore la maggior parte dei miei sintomi si concentrano nella zona tra il condilo e le tube infatti questo problema mi causa mal di testa , respirazione difficile e cambiamenti di pressione improvvisi con conseguenti sbandamenti, vertigini ecc.
Le vorrei dire che lo gnatologo che da un mese mi ha dato il nuovo byte non è a conoscenza di questo disturbo vicino le tube , infatti non e abbiamo mai parlato.
In questi ultimi giorni ho scoperto che la maggior parte dei miei problemi si trovano appunto li tra condilo e tube , infatti quando provo ad aprire la bocca sento uno schiocco , creptiio, con conseguente cambio di pressione nelle orecchie, inizialmente non ero a conoscenza della presenza di queste tube , pensavo non ci fosse un collegamento con i fastidi mandibolari( DCCM).
Con il byte da circa un mese e mezzo ho attenuato le contrazioni dietro la testa e sopra però non sento migliorie a livello del condilo che a mio parere pigia sulle tube ( se no non sarebbe spiegabile questi cambi di pressione ).
Per arrivare al punto vorrei sapere da lei cosa è possibile fare per risolvere questo problema che da 4 anni degenera sempre di piu .... quindi non mi chieda di attendere , ma le chiedo per favore di dirmi cosa posso fare per curare . Infatti secondo me se riesco a guarire li non avrò piu nessun sintomo, fino a quando non lo farò esso può solo peggiorare!!!!!

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un bite è un lavoro artigianale fatto su misura è un po come se mi chiedesse "il sarto mi ha fatto un abito che mi non mi piace può dirmi dov'è il problema?".
Se non lo vedo come faccio a dirglielo?
Talvolta mi capita che arrivi un paziente a cui registro un rapporto dentale e con quello scompare il dolore..... "allora vado a fare il bite dal mio dentista"........ spesso non va bene. Un bite richiede un impegno specifico e una specializzazione accurata.
Senza vedere nessuno può dire qual'è il problema.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#11] dopo  
Utente 503XXX

Dottore torno a farmi risentire , ieri mentre ero a scuola mi è accaduto un episodio spiacevole e molto doloroso pscicologicamente per me, perchè non mi piace essere visto da tutti mentre sto male...... ho avvertito infatti delle fitte al volto, vicino gli zigomi , alle tempie, dietro e sopra la testa che col passare del tempo ,nonostante io cercassi di resistere, sono diventati così insistenti a tal punto che i muscoli facciali e della testa si erano induriti a tal punto da non controllarli piu ......... sono stato malissimo successivamente con vertigini , problemi di equilibrio, tremori in tutto il corpo e con problemi alla vista ( soffro di mosche volanti ). Vorrei sapere da lei se tutto questo di cui soffro fa parte di quel quadro clinico chiamato Disturbi all Atm o DCCM, o se non ha nulla a che fare con esso , poiche in questo caso dovrei recarmi da altri dottori ..... infatti come le avevo detto mi sto curando da uno gnatologo che mi ha dato un byte che ancora non riesce a sistemare questi miei problemi!!! Le chiedo quindi di consigliarmi se aspettare ... visto che i miei sintomi appartengono al quadro clinico DCCM o se è meglio per me cercare di trovare la cura da un altro tipo di medico !!! Grazie e Saluti

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un bite è un lavoro artigianale fatto su misura è un po come se mi chiedesse "il sarto mi ha fatto un abito che mi non mi piace può dirmi dov'è il problema?".
Se non lo vedo come faccio a dirglielo?
Talvolta mi capita che arrivi un paziente a cui registro un rapporto dentale e con quello scompare il dolore..... "allora vado a fare il bite dal mio dentista"........ spesso non va bene. Un bite richiede un impegno specifico e una specializzazione accurata.
Senza vedere nessuno può dire qual'è il problema.


Senza visita come faccio a dirglielo?
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
Utente 503XXX

Mi è molto d' aiuto grazie