Utente 511XXX
Salve a tutti volevo chiedere un consulto.
Sono circa 5 mesi che soffro di dolori agli occhi e mal di testa frequenti. Inizialmente ho avuto solo questi sintomi che col tempo sono diventati sempre più forti e si sono aggiunti vari dolori al viso sopratutto quando apro la bocca sento una forte pressione sulle mascelle con un rumore tipo click. I miei dolori sono spesso concentrati sul lato destro del mio volto.
Questo problema mi ha portato a cambiare totalmente vita, passo giornate a letto e non riesco neppure a uscire di casa nella maggior parte dei casi per colpa dei dolori agli occhi e le vertigini.
Mi fu diagnosticata inizialmente una sinusite cronica che nonostante le tante cure non ha portato a risultati, ho fatto agopuntura e non ho ottenuto nessun beneficio.
Da 1 settimana mi è stato fatto un bite superiore per palato per rilassare i muscoli del viso.
La mia domanda è : è possibile che un problema derivante dalla mandibola può portare dolore agli occhi? Dopo quanto tempo si sentono i benefici di un bite? Grazie in anticipo a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, "quando apro la bocca sento una forte pressione sulle mascelle con un rumore tipo click. ": é probabile che lei presenti una incoordinazione Condilo- Meniscale all'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM). Nel normale, i condili mandibolari di entrambi i lati sono in rapporto con la parete antero superiore della cavità articolare ( Cavità Glenoide) ; fra le superfici articolari è interposto un menisco . Condilo e menisco dovrebbero muoversi in sinergia ogni volta che muoviamo la bocca, come , ad esempio , nella masticazione. Accade però che, per vari motivi, in parte congeniti, in parte per un anomalo sviluppo scheletrico, per la irregolare eruzione degli elementi dentari decidui e permanenti (malocclusione), alle quali cause è bene aggiungere anche la mano non sempre riguardosa del dentista ed i traumi che il soggetto può subire, i condili possono dislocarsi in una zona più arretrata, perdendo il contatto con il menisco, che , a bocca chiusa, risulta dislocato davanti al condilo. Ogni volta che , aprendo la bocca, il condilo si sposta in avanti, ricattura il menisco , e ciò provoca il tipico rumore di click, più o meno acusticamente percepibile ("quando apro la bocca sento una forte pressione sulle mascelle con un rumore tipo click. "). Nel chiudere la bocca ,però , il menisco torna a dislocarsi , per lo più in avanti.
"I miei dolori sono spesso concentrati sul lato destro del mio volto": é probabile che anche il click sia prevalente da lato destro.
Si tratta di un problema spesso sottovalutato, ma che alla lunga tende ad evolvere in degenerazioni artrosiche del condilo e del menisco, quando non a blocchi della mandibola (locking) che possono farne precipitare la gravità.

Sui rumori di scroscio o click all''ATM può avere qualche ulteriore informazione entrando nel mio sito internet. Alla pagiuna Patologie trattate- Patologia dell’Articolazione Temporo Mandibolare .
La prescrizione di un bite, in un caso come il suo è corretta, ma dire "un bite" é come dire "una pillola" : rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l''oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un''ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Anche sul rapporto fra le disfunzioni dell'ATM e i vari sintomi da lei riferiti può trovare notizie nel mio sito internet alla pagina "poatologie trattate", e aprendo gli articoli qui sotto linkati.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 511XXX

Grazie dottore.
Inizialmente mi fu dato un bite liscio per l'arcata inferiore poi dopo un consulto con un chirurgo maxillofacciale mi è stato consigliato questo che utilizzo da 1 settimana. Lo devo tenere notte e giorno escluso i pasti e si fissa sotto al palato. Volevo sapere se i benefici si vedono a lungo andare o li si hanno subito?? Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Personalmente chiedo al paziente 4 mesi di collaborazione portando il mio bite, che è inferiore per consentire una migliore accettablità, h24 pasti esclusi. Mi aspetto benefici a partire dal secondo mese, ma spesso arrivano prima.
A mio parere la Chirurgia Maxillo Facciale, come specialità (fatte salve competenze personali) non è indicata ad affrontare in prima battuta problemi come il suo , ed ha comunque indicazioni molto ristrette.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Per quanto riguarda
"La mia domanda è : è possibile che un problema derivante dalla mandibola può portare dolore agli occhi?"

La risposta è si i "fastidi" che provengono dal disordine temporomandibolare finiscono nello stesso nucleo dei fastidi causati dai muscoli oculomotori (nucleo mesencefalico del trigemino). Segua il consiglio del collega visita gnatologica.

Dopo quanto si manifesta la riduzione dei sintomi?
https://www.medicitalia.it/news/gnatologia-clinica/7934-un-nuovo-studio-supporta-un-tipo-di-bite.html
Nell'esperimento si vedono modifiche (nel dolore degli incisivi) dopo 7 minuti di estensione mandibolare.
Personalmente faccio sempre almeno 10 minuti di qualcosa di simile e la modifica la vedo subito.

Fonte
Claudio Zampino, et Al. Pain Control by Proprioceptive and Exteroceptive Stimulation at the Trigeminal Level. Frontiers in Physiology August 2018 | Volume 9 | Article 1037
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Personalmente faccio portare il mio bite, quasi sempre inferiore, solo la notte. Mi aspetto benefici a partire dalla prima settimana, ma a volte tardano un pò.
Chiedo comunque 4 mesi di piena collaborazione.

Sono bite di forma diversa e con meccanismo di azione diverso, e devono essere portati per il tempo prescritto e non diversamente.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)