Utente 243XXX
Buongiorno a tutti, scrivo per conto di mio fratello.
Volevo chiedervi un consulto riguardo una situazione che mi sta causando tanti disagi ogni giorno.

Dal 30 Gennaio di quest’anno, dal nulla, durante la notte ho cominciato ad accusare una vibrazione nella membrana dell’orecchio sinistro. Non so bene come spiegare, ma è come la vibrazione dello smartphone (perdonatemi per il paragone, ma è quello che sento) sulla membrana.
Sento questo fastidio soprattutto quando, durante la notte, qualcuno comincia a russare o altri rumori.

Inizialmente, per un paio di mesi, era una cosa che puntualmente succedeva ogni notte. Ancora il fastidio c’è, anche se non ogni notte. Mi da tregua per due o tre notti, poi ricomincia. Mi capita anche di giorno in presenza di silenzio con bassi sottofondi di voci o rumori acuti.

Ho 31 anni, ho sempre fatto sport, peso 65kg e sono alto 1.70m.

Il mio medico curante mi ha prescritto gli esami del sangue di routine per iniziare a indagare su una possibile causa:
Gli esami di chimica clinica (glicemia, azotemia, ecc) tutti nella norma;
Coagulazione nella norma;
Urine nella norma;
Ematologia nella norma.

Dopodiché ho consultato un cardiologo il quale mi ha sottoposto ad un elettrocardiogramma con conseguente visita cardiologica, tutto nella norma.

Ho consultato un otorino il quale mi ha fatto l’esame Audiometrico Tonale con il seguente esito: normoacusia bilaterale . L’esame della funzione auditiva invece è risultato nella norma.
Successivamente ho consultato un secondo otorino il quale mi ha fatto i seguenti esami entrambi normali:
Audiometria
Impedenziometria
L’unica cosa che mi ha riscontrato è stata una disfunzione dell’ATM. Mi ha prescritto Blunorm Forte 2 compresse al giorno. Nessun miglioramento.

Come consigliato dall’otorino ho eseguito un RX ATM a bocca aperta e chiusa con esito:
Nelle proiezioni a bocca chiusa i condili mandibolari appaiono in sede e leggermente appiattiti
Nelle proiezioni a bocca aperta si evidenzia modesta sublussazione anteriore dei condili mandibolari

Ho dunque portato l’esame ad un dentista il quale mi ha prescritto Muscoril per 5 giorni, poi impacchi con acqua calda e massaggiare con Voltaren 2 volte al giorno nei pressi della mandibola. Infine ha concluso consigliandomi l’installazione del bite. Ovviamente non mi ha assicurato che ciò possa risolvere il mio problema, ma secondo lui la causa è la mandibola.

Non riesco più a sopportare questo fastidio, mi tartassa quasi ogni notte e non riesco più a vivere serenamente.
Sono una persona particolarmente ansiosa e sto vivendo un periodo delicato a causa della mia attuale situazione lavorativa.

Volevo chiedere a Voi gentilmente un’opinione su quanto vi ho descritto. Potrebbe essere effettivamente la mandibola la causa di questo fastidio? Dovrei fare esami di altro genere prima di installare il bite? Considerando anche che il costo di quest’ultimo non sia proprio irrisorio.

Ringrazio anticipatamente chi mi aiuterà.

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Sicuramente un disordine temporomandibolare può dare sintomi classici come dolore davanti all'orecchio, nella guancia (massetere), temporale, con limitazione funzionale o scrosci (rumori, scatti).
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html

Accanto a questi sintomi possono comparire segni e sintomi strani cerchi online "sintomi clinicamente inspiegabili".

Tra occlusione e orecchio ci sono intime correlazioni, digiti "click articolare precoce intermedio tardivo" e leggerà un mio articolo.

Sono a disposizione per approfondimenti.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 243XXX

Salve dr. Tonlorenzi, grazie per aver risposto.
Come dicevo nel post precedente, non ho nessun altro sintomo oltre al fastidiosissimo ronzio che descrivevo. Che puntualmente compare in presenza di altri piccoli rumori acuti o cupi nell'ambiente. Mi capita sempre di notte, in posizione supina.
Potrebbe trattarsi di fascicolazioni dell'orecchio?
Quello che vorrei capire è cos'altro dovrei fare per capire cosa possa scatenare questo fastidioso ronzio.

Grazie infinite