Utente 257XXX
Buongiorno.Sono una donna di 36 anni. Nel 2014 ho fatto la devitalizzazione del molare superiore sinistro. Nel 2016 ho iniziato ad avere problemi di disfunzione tubarica all' orecchio sinistro. Ancora oggi non si è trovata la causa e nonostante siano state adottate diverse terapie, continuo a presentare il fastidioso senso di " ovattamento auricolare cronico".
Le terapie adottate in questi anni sono state:

1) Bite notturno per ATM
2) Terapia farmacologica ( cortisonici , cortisonici spray, antistamicinici , ecc)
3) Logopedia e Logopedia con esercizi mirati al ripristino e al funzionamento del drenaggio corretto della tuba di Eustachio
4)Aerosol
5) intervento sui turbinati in radiofrequenza


L'esame impedenziometrico presenta sempre la stessa curva dal 2016 e finquando il problema non è risolto non posso prendere aerei o andare oltre una certa altitudine. Lo scorso anno ho preso il treno ad alta velocità e mi sono sentita male. Stessa cosa il primo anno passando da un 'altitudine con la macchina , ad un'altra. L'otorino mi ha spiegato che tutto questo fa parte della disfunzione tubarica e che nausee, vertigini e ovattamento rientrano nel problema.
L'udito è ok , ma mi è stato detto che nel tempo, se la normale ventilazione non sarà ripristinata, potrei avere un abbassamento dell'udito.

Mi è stata fatta una TAC anni fa maxillo facciale che presenta la seguente situazione , di seguito riportata:

1) LIEVE DEVIAZIONE A S ITALICA DEL SETTO NASALE CON PICCOLO SPERONE OSSEO AL III MEDIO A SINISTRA CHE CONTATTA IL TURBINATO MEDIO A SINISTRA
TURBINATI MEDI CON ASPETTO "PARADOSSO", CON CONCA BULLOSA DEL TURBINATO MEDIO DX.
IPOPLASIA DEL TURBINATO FRONTALE DX. ASPETTO LIEVEMENTE DISMORFICO DEL SENO MASCELLARE SN CON EVIDENZA DI SETTO OSSEO LUNGO LA PARETE ANTERIORE DEL SENO MASCELLARE SINISTRO , DAVANTI AL DOTTO NASO -LACRIMALE. LIEVE ISPESSIMENTO MUCOSO DEL RECESSO FRONTALE A SN E DI ALCUNE CELLE ETMOIDALI ANTERIORI E MEDIE A SN. IN VIA COLLATERALE TENUI DEPOISITI CALCIFICI NEL NUCLEO PALLIDO A SN.

L'otorino pensa che il problema del mancato drenaggio sia da ritrovare in questa situazione e inizialmente per anni ha voluto evitare l'intervento chirurgico , poichè complesso , con alcuni rischi e che non mi garantisce possa migliorare la situazione del mio ovattamento auricolare. Giorni fa ho letto la pagina di un Forum dentistico straniero in cui si parlava di casi di disfunzione tubarica dovuta alla DEVITALIZZAZIONE, piu' precisamente al cemento e al guttaperca inserito troppo in fondo che a distanza di alcuni anni ha causato in alcuni pazienti la disfunzione, con anche residuo di materiale infettivo.Premessa: quando mi fu chiuso il dente dopo devitalizzazione, si sono formate nella parte inferiore della " rughe dentali " e sentivo che stringeva molto il materiale. Potrebbe essere la causa del mio ovattamento? Una lastrina o tc cone beam dentascan ( ne feci in passato una simile per una carie introvabile) potrebbe capire se è cosi? Grazie

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, un forum non è una ricerca scientifica, spesso si basa su dei concetti, se non c'è una causa precisa il sospetto tutto va bene. Per cui, al momento, cercherei di convivere con questo fastidio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/