Utente 946XXX

Gentili dottori,
vorrei esporvi il mio caso. E’ da tempo – troppo! – che soffro di lombosciatalgia, e di un bruciore all’avampiede estro, dovuto a un’ernia del disco L4–L5. Un posturologo e un fisioterapeuta dai quali mi feci visitare nella speranza di evitare l’intervento chirurgico – al quale, ahimé, circa tre mesi fa non ho potuto fare a meno di sottrarmi – mi dissero che i miei problemi erano dovuti a una forte tensione cervicale, causata da una malaocclusione e una deglutizione scorretta. Grazie all’intervento chirurgico il dolore si è un po’ attenuato, ma, permanendo la sintomatologia lombare e il bruciore al piede, mi sono affidato alle cure di un fisioterapeuta Mezieres, il quale mi ha ribadito che i miei problemi vertebrali sono dovuti ai motivi che esponevo sopra, e mi ha consigliato di farmi visitare da uno gnatologo. In effetti, in bocca la mia situazione è a dir poco precaria – nell’arcata inferiore ho una dentiera, e in quella superiore ho un circolare di otto denti, che si regge su soli quattro monconi miei, più uno scheletrato di quattro denti con gancetti, che non ha alcun appoggio laterale, per cui potete immaginarvi lo squilibrio in bocca. Capisco benissimo che dovrei mettere fine a tale situazione precaria dando alla mia bocca un assetto più stabile, in modo da non creare tensioni neuromuscolari.
Il guaio è che temo che rivolgendomi a uno gnatologo mi troverei a dover sobbarcarmi costi elevati per le mie tasche, per cui, da persona ignorante in materia, vi chiedo: è possibile porre un parziale rimedio usando un esame chinesiografico, e poi rivolgermi magari a un dentista di più miti pretese o, ancor meglio, a un amico odontotecnico?
Premetto che ho sessant’anni e che abito a Genova.
Vi sarei grato se mi rispondeste. Inutile dire che qualsiasi vs. consiglio sarebbe ben accetto.
Grazie. Cordiali saluti.

Andrea

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Le terapie odontoiatriche sono "pesanti" per tutti. Anche per il sistema sanitario nazionale che infatti non le fornisce (se non in parte). Benedetto signore ci dice che Lei ha una situazione difficile precaria ed instabile in bocca e poi ci chiede se può rivolgersi ad un odontotecnico. Ma se era così semplice Le pare che perdevo tutto questo tempo con una laurea e con tanti corsi di aggiornamento? L'esame chinesiografico è un bell'esame e nelle mani delle persone giuste va davvero bene. Non è sufficiente infatti comprare ua Ferrari per trasformarsi in un pilota di formula 1. In linea generale se Lei ha pensato di rivolgersi ad un collega che usa una strumentazione gnatologica elettronica (come quella kinesiografica) probabilmente ha scelto bene. La diagnosi sarà di sicuro ottima. Se poi la terapia la farà un odontoiatra che è in grado di leggere quelle informazioni il riultato sarà di sicuro ottimo. La scelta dell'abusivo è infelice, autoclave, sterilità, capacità di lavoro non possono essere le stesse di un professionita laureato.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 946XXX



Gentile dottore,

riconosco che la speranza di affidarmi a un odontotecnico fosse per me allettante ma un po’ irrealistica, per non dire utopica. Ma se lei ha ben letto la mia e- mail parlavo anche di un dentista “qualunque”, con questo non intendendo certo sminuire tale categoria, forse non all’altezza di chi, come lei, ha affrontato specializzazioni che di sicuro sono costate tanto tempo, fatica e denari. Da persona ignorante in materia mi auguravo che un “modesto dentista” potesse avvalersi di un esame chinesiografico, con spese forse più accessibili di quelle che suppongo, magari a torto, possa richiedere uno gnatologo. Il tutto dettato da necessità che, mi creda, sono pesanti non per tutti, ma soltanto per i pazienti, almeno per quelli, come me, che hanno difficoltà ad arrivare alla quarta settimana del mese. In ogni caso, la ringrazio per la risposta.

Andrea

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La differenza tra un dentista specialzzato in gnatologia ed un "generico" è probabilmente minore di quella che crede.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#4] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Pochi studi odontoiatrici in Italia sono dotati di apparecchiatura kinesiografica.E non tutti gli odontoiatri sono in grado di leggere un tracciato kinesiografico (anzi.....)
Piuttosto, prima di sottoporsi ad un esame così complesso,sarebbe cosa buona che approfondise la diagnosi di deglutizione scorretta. Se ben diagnosticata, la sola Terapia Miofunzionale è in grado di risolvere molti dei suoi problemi sintomatologici e di fare maggiore chiarezza sulla situazione occlusale della sua bocca alla quale,una volta decondizionata dalle tensioni muscolari, magari basterebbe un leggero rialzo occlusale sulla protesi inferiore(poco costoso) per risolvere la situazione.
A Genova il Dr. Daniele Chiesa è in grado di fare grande chiarezza circa tali situazioni (tra l'altro è dotato anche di kinesiografo).
Cordialità.
Dr Lorenzo Alberti
www.drlorenzoalberti.it
www.miolabroma.it

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
La prima cosa che farà Daniele sarà....un tracciato chinesiografico, di sicuro! Poi valuterà anche la deglutizione scorretta. Se si rivolgerà a lui gli porti i miei ed i nostri saluti.
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 946XXX


Gentili dottori Lorenzo Alberti e Daniele Tonlorenzi,


grazie per le vs. risposte. Se come dice lei, dr. Alberti, potessi risolvere il mio problema di deglutizione scorretta con la Terapia Miofunzionale, e almeno attenuare i sintomi alla schiena, sarebbe un’ ottima e convenientissima cosa. In ogni caso, credo che seguirò il vs. consiglio e andrò dal dr. Daniele Chiesa, al quale non mancherò di porgere i vostri saluti.
Intanto vi ringrazio ancora per il vs. interessamento e vi saluto cordialmente.

Andrea