Utente
Buongiorno.
Scrivo perché ho un problema alla mandibola (porto un bite da 2 anni).
La mandibola non è in posizione regolare per questo mi è stato fatto un bite su misura da tenere la notte e (consiglio del dottore che lo ha fatto) metterlo il più possibile durante il giorno per avere i massimi benefici.
Io però l'ho messo solo la notte per l'impossibilità di tenerlo tutto il giorno per via del mio stile di vita.
Ho iniziato a metterlo per tutto il giorno solo dall'8 luglio dopo l'ultimo esame (online).

Tutto è andato bene in questi due anni e solo ora ho iniziato a metterlo tutta la giornata.
La scorsa settimana ho avvertito un disturbo alla cervicale simile a un lievissimo giramento di testa che interessava la cervicale) mentre guardavo il telefono in movimento.
Ho pensato fosse una cosa normale dato che ho guardato il telefono mentre camminavo dentro casa infatti poi è passato subito.
Tuttavia da quel giorno la mattina mi capita sempre di svegliarmi con la cervicale indebolita, come se avessi dormito tutta la notte con il collo in una posizione sbagliata poi dopo circa 2 ore con il movimento e qualche stretching sparisce completamente.
Durante il giorno mi capita però di avvertire come se la mascella fosse indebolita, come se si affaticasse anche se non mangio e sembra che anche la cervicale sia sotto stress: se cammino per casa e mi guardo intorno o se guardo il telefono sento come se fossi (leggermente) indebolito a livello della mascella e la parte di dietro della testa all'altezza la mascella (la cervicale non dà problemi durante l'attività fisica.
Ho iniziato a pensare che forse sia sbagliato mettere il bite per tutto il giorno o forse è solo il risultato della mascella non abituata a tenerlo così tanto tempo.

Vorrei sapere se è possibile che il bite usato tutto il giorno stia causando questa cosa (non ho mai sofferto di cervicale) o se ha bisogno di una regolata.

Dato che alla fine di giugno sono stato dal medico di famiglia per dei formicoli lievissimi al dorso delle mani e le prime 3 dita che aumentavano quando usavo il telefono il medico mi disse che sono "parstesie senza importanza" probabilmente durante il lockdown ho fatto molto uso del telefono e questo potrebbe aver infiammato i nervi o anche la cervicale.
Mi ha dato un integratore per i nervi che devo prendere per 3 mesi.
Quei sintomi sono spariti ma poi è avvenuta questa cosa alla cervicale dopo aver usato il bite tutto il giorno.
Su internet ho letto che la cervicale puo essere provocata da disturbi alla mandibola e ora mi sorge il dubbio che forse il disturbo alla mandibola stia peggiorando o forse il bite ha bisogno di una regolata.
Ho provato a non metterlo ma sento ugualmente stanchezza alla mascella e intorno alla bocca.

È possibile che la cervicale sia stressata dal bite usato tutto il giorno o che si sia danneggiato?
Oppure altro ha stressato la cervicale?

Grazie per il lavoro che fate.
Nell'attesa della vostra risposta vi porgo i miei più cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vito Antonio Tomasicchio

20% attività
12% attualità
0% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2014
Caro signore, i disturbi dell'articolazione temporomandibolare possono influenzare la postura del rachide cervicale oltre che del resto della colonna vertebrale, ma anche viceversa. Anche l'uso eccessivo del cellulare comporta modifiche alla corretta postura in sede cervicale.
Come mai non ha interpellato il collega gnatologo che le aveva applicato il bite di cui parla e che conosce meglio il suo problema?
Cordiali saluti.
Prof. Vito Antonio Tomasicchio

[#2]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Dopo così tanto tempo è probabile che serva una regolazione del bite e che fatto questa tutto ritorni come prima. Da come racconta credo valga la pena di fare anche una valutazione oculare ed una dell'oculomotricità. Cerchi online "Acuità visiva ed oculomotricità"
Ci faccia saper,e dopo il ritocco del collega la sua situazione.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#3] dopo  
Utente
Grazie per la vostra disponibilità egregi dottori. Vi aggiorno su com'è andata. Sono andato dal dottore che mi ha fatto il byte e ha riscontrato che il byte era ok e anche a livello della mascella tutto ok, mi ha anche consigliato di fare un controllo per la cervicale perché sospettava ci fosse altro (si era aggiunto anche un altro sintomo a quelli descritti: una certa debolezza agli avambracci, non eccessiva ma fastidiosa e preoccupante per me che sono una persona ansiosa) e così ho accettato il consiglio di valutare la cervicale. Sono andato dal mio medico di famiglia che mi ha prescritto un rx per cervicale in cui è emerso "inversione della fisilogica lordosi cervicale. Conservata l'ampiezza degli spazzi intersomatici e i forami di coniugazione". Mi ha dato una cura per questa cosa definita "cervigobraghia" e i sintomi si sono alleviati. Ora sto mettendo il byte sempre.
Tutto è andato bene, ho corretto la mia postura, mi sto anche "addomesticando" per dormire in posizione supina perché il medico mi ha detto che è meglio per la cervicale e ho trovato conferma anche consultando alcuni siti internet. A settembre provvederò anche a comprare un cuscino per la cervicale.
Alcuni giorni fa però è comparso un sintomo strano, un senso di "pienezza" nel lato destro della testa. Lo so che sembra strano detto "senso di pienezza" però e l'unica parola che mi viene per spiegare il problema. Inizialmente sembrava come se fosse un muscolo contratto al lato della tempia (come quando si stringono i denti), come se ci fosse una mano poggiata su quel punto della testa ma poi è diventato un senso di pienezza.
Non ho dolore, né formicolio, né altri sintomi. Sento solo questo senso di pienezza che non è fisso ma sembra sparire o spostarsi tra l'orecchio destro e il lato destro della testa. Il senso di pienezza lo avverto al lato destro della testa in alto, ma poi lo avverto tra l'orecchio e la mandibola e poi se ne va anche dietro l'orecchio, raramente sento qualcosa allo zigomo (come se ho stressato molto il muscolo dell'occhio) e oggi pomeriggio è sceso anche all'altezza dei denti. I sintomi a volte spariscono e poi ritornano ma non danno mai dolore. Sembra che questa pienezza attraversa dall'orecchio alla testa e dalla testa alla mascella, poi sparisce come se niente fosse. Sono molto in ansia per questi sintomi inoltre il mio medico di famiglia ha iniziato le ferie quindi ci sarà da aspettare un po' prima di andare.
Questi sintomi sono iniziati dopo un banalissimo allenamento in casa (egli squat a corpo libero per le gambe) e una doccia molto calda (perchè su internet c'era scritto che è ottimo per rilassare i muscoli della cervicale). Ero stato senza allenarmi per diversi giorni per attendere la guarigione dei sintomi della cervicale. Mi sono rivolto a mio cugino che studia per diventare fisioterapista (ma ancora non lo è ovviamente) e mi ha detto che è solo ansia "prova a rilassarti invece di andare a cercare sintomi su internet e vedrai che spariranno da soli... se continui ad alimentare l'ansia anche un brufolo ti sembrerà un male incurabile!". In effetti sono una persona molto ansiosa.
Questa sensazione di pesantezza può essere una conseguenza della cervicobraghia o del disturbo alla mascella? È qualcosa di preoccupante? Potrebbe essere una cosa che riguarda la vista dato che nella seconda risposta si parla di valutazione oculare? Ho una visita oculistica a fine agosto ora però sono preoccupato perché non riesco a capire se (nell'attesa della prossima visita) devo limitare la lettura e l'uso del telefono. Da cosa potrebbero dipendere questi sintomi?

[#4] dopo  
Utente
Buonasera aggiungo ulteriori dettagli: ai sintomi già descritti ieri si è aggiunta un l'insolita stanchezza alla mascella quando mangio. Quel senso di "pienezza" sembra essere piu lieve (a differenza dei giorni precedenti che era piuttosto fastidioso) e anche il senso di fastidio che sembra viaggiare tra orecchio-mandibola-testa sembra essere meno fastidioso, ma sembra più percepibile quando tengo il byte, sento come se tra il byte e la gengiva ci fosse qualcosa. La mandibola me la sento stanca quando mangio, la sento come se avessi fatto ginnastica con la mandibola. Di cosa potrebbe trattarsi? Può essere sempre una conseguenza della cervicobraghia? È il caso di fare una panoramica per vedere se c'è qualcosa fuori posto? O può essere un semplice sintomo causato dall'ansia? Scusate se sono così ansioso ma questi sintomi mi rendono davvero ansioso.
Nell'attesa delle vostre risposte vi auguro una buona serata e un grazie per la vostra disponibilità e per il vostro servizio. Cordialmente

[#5]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
1) che un bite non abbia bisogno di ritocchi per me è una cosa strana.
2) in presenza di dolore al collo la perdita della fisiologica curva cervicale è una cosa normale.
3) non credo abbia letto il post che trova cercando "acuità visiva ed oculomotricità" se l'ha letto lo rilegga.
4) tra articolazione temporomandibolare e orecchio medio c'è una stretta correlazione che andrebbe approfondita.

"Cervicobrachialgia" è la traduzione in medichese del dolore al collo, la diagnosi è indicare un perché
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum