Utente
Salve, come già descritto in un altro consulto a 18 anni ho fatto diversi esami tra cui RX e scintigrafia da cui è risultata la presenza du ipoplasia condilo mandibolare dx con effettiva asimmetria del viso.

A quel tempo decisi di non operarmi in quanto non avevo problemi di alcun tipo, ora, a 25 anni forse l asimmetria mi sembra più accentuata.
Quindi la mia domanda è, possibile che si tratti di iperplasia e ci sia stata una diagnosi sbagliata?
Oppure e possibile che anche con l' ipoplasia io dopo diversi anni noti un peggioramento?

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici. Possibile anche la concomitanza di una disfunzione temporo-mandibolare.
Le invio due articoli a riguardo

https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/1010-asimmetria-mandibolare.html



https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-e-dolore-facciale.html


La competenza in prima battuta è gnatologica.

Se ha domande chieda pure.



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente
In caso di ipoplasia in cosa consisterebbe l'operazione? Tempi di ripresa?

[#3]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Ha letto gli articoli? È stata mai visitata da uno Gnatologo? È stata verificata che si tratti di una ipoplasia o altro? Per debita informazione l'ipoplasia del condilo mandibolare è la deformità causata da un ramo mandibolare corto. (E' sufficiente una TC volumetrica del massiccio facciale per capirlo, ed una anamnesi dettagliata, oltre che naturalmente l'esame obiettivo ). Le cause: traumi, malattie immunitarie o infettive, o di natura idiopatica, avvenute durante la prima fase di crescita. La asimmetria che si acquisisce comporta deviazione mandibolare verso il lato colpito con possibile allungamento del mento,malocclusione dentaria e disturbi ATM, il viso dal lato sano appare" piatto" per ipotrofia muscolare . Se la diagnosi è certa,fatta da uno specialista (anche il maxillo facciale va bene) la terapia prevede due fasi ortodontiche pre e post-chirurgiche e l'intervento che consiste nell'accorciamento del ramo controlaterale o allungamento del lato colpito. Sulle modalità e sulle tempistiche deve giocoforza consultare il Chirurgo.Ma prima di tutto è necessaria una corretta diagnosi.


Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente
Certo, ho letto e tutto sembra riportare ad un ipoplasia. Ai tempi la diagnosi fu fatta da un maxillofacciale, appunto dicendo che era probabilmente di origine traumatica e osservando le RX degli anni precedenti ai 18 (fatte poiche portavo un apparecchio) disse che si notava già fin da bambina.
Il mio problema è che la chiusura dentale è ora giusta.
Comunque prenotero una visita da uno gnatologo. Grazie.