Molari consumati, bite notturno possibile soluzione?

Buongiorno,

guardandomi allo specchio mi sono accorta che due dei miei molari (il secondo a sinistra e il primo a destra) sono leggermente consumati.

Circa un anno e mezzo fa mi è stato estratto il primo molare a sinistra e subito ho iniziato ad avere problemi a chiudere la bocca perché il secondo molare sbatteva contro quello superiore (soprattutto parlando e mangiando).

Mi sono recata dal dentista che mi aveva fatto l'estrazione e mi ha fatto un molaggio selettivo sul molare superiore, la situazione è un po' migliorata, ma comunque sento spesso dei fastidi masticando e anche quando tengo la bocca chiusa ho sempre la sensazione come se i denti non fossero ben allineati.

Inoltre dopo questa estrazione ho iniziato a stringere i denti di notte soprattutto gli incisivi e mi sono accorta che spesso mi capita di serrare molto i denti soprattutto se sono nervosa.

Un bite potrebbe aiutarmi a non peggiorare la situazione?

Grazie.
[#1]
Dr. Piero Silvestrini Dentista, Gnatologo 151 4
Gentile Signora, certamente un bite potrebbe dare dei risultati ma il probleme invece è opposto, dovrebbe rimettere i denti mancanti, almeno i primi molari. Ora io non ho visto il caso ma probabilmente queste estrazioni hanno fatto perdere altezza posteriore che veniva mantenuta da quei denti e ha incominciato a sbattere sugli atri. Limarli ha innescato un peggioramento con forte contatto anteriore (le altre due gambe del tavolo) che la portano a stringere i denti. Quindi, secondo me la prima cosa sarebbe rimettere il supporto posteriore perduto, magari passando attraverso un bite prima, nell'attesa magari che siano pronti da caricare eventuali impianti

Dr. Piero Silvestrini Biavati
Gnatologo, Posturologo, Genova
www.piero-silvestrini.it