Utente 137XXX
Gentilissimo Professore,
scrivo per avere un consulto.
E' da un po' di tempo(5 6 mesi) che ogni tanto avverto delle pertite intime dall'odore forte.Premetto che sono una ragazza di 24 anni con ciclo regolarissimo ogni 28 giorni.Leggendo un po' sui vari forum ho letto che le perdite vaginali di cattivo odore si potrebbero associare all'odore di ammoniaca o di pesce marcio e vengo ricondotte a vaginosi batterica tipo Gardnerella.Io sinceramente non l'assocerei a nessuno dei due odori,ma comunque diventa sgradevole anche durante l'ovulazione.Non avverto nessun prurito intimo o bruciore.Solo questo odore molto forte.Ho da poco effettuato un urinocultura negativa.Mi devo sposare tra due mesi e vorrei avere un figlio ho paura che cio' mi possa impedire un'eventuale gravidanza.Non ho mai fatto una visita ginecologica,ho fatto solo l'eco pelvica dove risulta tutto perfetto.Le dico che sono un tipo di persona con troppe fissazioni e che spesso mi autoaccuso tutto cio' che leggo.Lei cosa mi consiglia?
Pensa che puo' essere qlc vaginosi?Cosa dovrei fare? Io dopo il matrimonio vorrei fare una visita ginecologica per assicurarmi della situazione.Ho paura che possa essere qualcosa che mi pregiudica il concepimento.
La ringrazio anticipatamente della sua risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

non mi preoccuperei del cattivo odore
una infiammazione della vagina darebbe sintomi come prurito o bruciore, che lei non accusa

nessun problema per la gravidanza
del resto gli accertamenti fatti sono risultati regolari

a prescindere dall'odore, mi sembra saggia la decisione di sottoporsi ad una visita ginecologica, anche in previsione di una desiderata gravidanza

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it