Utente 947XXX
Buongiorno a tutti. Sono un'insegnante. A scuola sta passando una circolare nella quale si invitano i genitori a controllare i propri figli per verificare se siano stati contagiati dalla pediculosi, in quanto ci sono stati dei casi.
Poiché al pomeriggio io uso le aule della scuola elementare, mi chiedo: devo fare qualche profilassi per prevenire il contagio, per esempio usare già ora uno shampoo particolare? Ci sono misure preventive che io e i miei alunni possiamo adottare per evitare il contagio? Grazie anticipatamente per l'aiuto! :-)

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Insegnante,

purtroppo la sola prevenzione della pediculosi sta nell'attenzione scrupolosa "da parte di tutti i genitori" nel controllare spesso i capelli dei propri figli;

in caso che un genitore riscontri una pediculosi nel proprio figlio, dovrebbe correttamente (e immediatamente) avvisare la classe, in modo che tutti gli altri genitori vengano allertati per un controllo più scrupoloso del solito, in modo da potere fare un eventuale trattamento;

poiché non tutti i genitori hanno una sufficiente destrezza nell'individuare le lendini, sarebbe opportuno un trattamento contemporaneo di tutti gli alunni,
perché, finché un solo alunno, dico un solo alunno, resta infestato dai pidocchi, questa parassitosi si ripresenta periodicamente

ne ho avuto anch'io, ahimè, esperienze spiacevoli, nonostante che le mie figlie osservassero una igiene scrupolosa dei capelli

Purtroppo, essendo venuta meno la figura del medico scolastico, che controllava periodicamente tutti i bambini e bene o male riusciva a contenere sul nascere le infestazioni epidemiche, la lotta contro i pidocchi è diventata senza fine


Buona giornata.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 947XXX

Gentile dott. Corcelli, La ringrazio per la cortese ed esauriente risposta.
Non mi rimane che sperare nella collaborazione dei genitori per la gestione del fenomeno: io insegno agli adulti nel pomeriggio usando quelle aule, e non Le nascondo di essere preoccupata per un eventuale contagio. Penso però che, senza un contatto diretto con una persona affetta, il rischio sia minore, o mi sbaglio?
La ringrazio per l'attenzione e il tempo che mi gentilmente riservato, La saluto e Le auguro buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
l'uso delle aule, in assenza dei bambini infestati, non comporta alcun rischio di contagio

il contagio avviene solo per contatto diretto o usufruendo dello stesso cuscino o lenzuolo o divano su cui possono essere stati lasciati parassiti adulti o uova

Saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 947XXX

Gentile dott. Corcelli,
La ringrazio anche a nome dei colleghi preoccupati quanto me. Sono d'accordo anche sul fatto che un'adeguata informazione potrebbe sconfiggere il problema, o almeno contenerne i danni. Senza allarmismi né disorientamenti.
Nel ringraziarLa nuovamente, La saluto e Le auguro buona giornata e buon lavoro. :-)