Utente 103XXX
Salve dottori, ho avuto per mia incoscienza, 4 mesi fa, un rapporto a rischio anale passivo protetto e uno orale non protetto con un ragazzo di 23 anni che non conoscevo. Premetto che sono ipocondriaco e paurossisimo. Non vivo più, 2 settimane fa ho preso il mal di gola con una placca che poi è passato con antibiotici, poi mi era gonfiata una ghiandolina del collo ma era dovuta ai tendini mandibolari del collo infiammati a causa della posizione scorrettissima della mia mandibola, da circa 6 giorni si è presentato un prurito lieve con bucature e talvolta piccoli arrossamenti su petto, pancia, gambe e braccia, da ieri ho incubi e dormo poco la notte (stanotte tra l'altro ho sudato molto dopo un brutto sogno). Ora, il mio medico, riguardo al prurito, mi ha detto che avendo utilizzato due differenti tipi di antibiotici per una settimana più un terzo per aerosol più vari antidolorifici e cortisone nonchè gocce di levobren calmanti io abbia forzato il mio fegato che sta ancora 'spurgando' seppur passata una settimana e mezzo da quando ho cessato le terapie.. mentre riguardo agli incubi la notte mi ha detto che può essere un effetto dell'anti staminico che sto tutt'ora assumendo contro il prurito e che stranamente riesce, almeno in maniera sintomatica, a combatterlo.
Oltretutto sono in fase di disordine ormonale, per la comparsa dei caratteri secondari quali barba che mi sta nascendo adesso... infatti ho male e sensibilità alle mammelle e alle ghiandole mammarie.
Tutte le mie paure vanno a battere sul tema hiv. Premetto di aver fatto il test elisa a 7 giorni a 15 gg, a 1 mese e mezzo e a 108 gg. + un PCR a 16 gg e un PCR a 100gg... almeno sull'hiv posso stare tranquillo? Vi prego aiutatemi. ho paura. mi vergogno e nn posso dire la verità ai miei. Posso stere tranquillo?

Vi prego, aiutatemi. grazie di cuore dottori.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Un test HIV fatto a 100 giorni dall'episodio a rischio è definitivo.
Un saluto

A. Baraldi