Utente 154XXX
Salve a tutti, vi ringrazio in anticipo del consulto!sono una ragazza di 22 anni e la scorsa estate ho avuto due rapporti orali a rischio con due ragazzi di cui non conosco lo stato sierologico, con uno c'è stata l'eiaculazione in bocca e con l'altro no ed è durato pochissimo.In quel periodo avevo messo da qualche mese l'apparecchio ai denti, quindi avevo la bocca un pò infiammata!io nn penso che nel momento in cui praticavo le fellatio mi sanguinavano le gengive o le piaghette che avevo in bocca grazie all'apparecchio però mai dire mai!
Ora a distanza di 9 mesi, non riesco più a dormire!non faccio altro che pensare a quel grande errore!ed ho il terrore a fare il test!non potrei mai accettare una situazione del genere!sono 6 mesi che ho una storia seria con un ragazzo sanissimo, donatore!Due settimane fa ha donato il sangue ed è tutto a posto!Secondo voi che probabilità ho di aver contratto il virus? il fatto che il mio ragazzo, dopo 4 mesi di sesso vaginale e orale (attivo e passivo) non protetto con me sia sano implica anche la mia sieronegatività? ho paura di essere infetta e di contagiare le persone che amo!sto malissimo vi prego aiutatemi! Sono stata una stupida a mettermi a rischio così!grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

i suoi due rapporti orali attivi non protetti sono da considerare a rischio, in quanto vi è stato il contatto fra lo sperma e la mucosa della bocca; poichè lo sperma contiene un'alta carica virale, gli eventuali HIV ivi presenti possono penetrare nell'organismo attraverso questa mucosa, anche in assenza di ferite o sanguinamenti. La barriera protettiva della mucosa è labile e per nulla paragonabile a quella della pelle.

Detto questo, è un ottimo segno che il suo ragazzo, dopo 4 mesi di rapporti non protetti con lei, sia sieronegativo; tuttavia, mi sento di consigliarle di sottoporsi ugualmente al test, se non altro per mettersi tranquilla una volta per tutte.

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

Storia dell'AIDS
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=119197

modalità trasmissione HIV
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=58099

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it