Utente 166XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni al primo anno di infermieristica. Durante il tirocinio, dopo aver eseguito un'iniezione sottocutanea ad una signora di 95 anni, purtroppo mi sono punta. Subito dopo aver fatto l'iniezione ho controllato che non fosse uscito sangue dal buco (e non era uscito, anzi, era fuoriuscita una gocciolina della soluzione iniettata)e so per certo che la signora, che aveva subìto da poco più di una settimana una operazione per la rottura di un aneorisma dell'aorta addominale, 8 giorni dopo l'intervento era risultata negativa sia per hcv che per hiv (quindi sicuramente era sana anche prima dell’intervento). Inoltre, subito dopo essermi punta ho fatto uscire una ingente quantità di sangue sotto ad un getto d’ acqua e poi mi sono lavata le mani, in particolare il dito punto. Sono però ugualmente preoccupata perché dopo l’intervento, questa signora, ha subìto una emotrasfusione...che rischio ho di aver contratto da lei hcv o hiv?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ormai le trasfusioni possono essere, rispetto al passato, veramente sicure.

Da quanto descrive ritengo che le probabilità di un contagio siano scarse, ma trattandosi di un infortunio sul lavoro farei sia la denuncia che il test nei tempi consigliati

https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-di-laboratorio/56-modalita-trasmissione-tests-diagnostici-hiv.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 166XXX

La ringrazio moltissimo per la tempestiva e precisa risposta. Volevo porle un secondo quesito: considerando che l'iniezione era sottocutanea e che non ho riscontrato alcuna fuoriuscita di sangue dopo aver estratto l'ago dalla paziente, posso stare tranquilla? Corro qualche rischio, nell'ipotesi che la paziente abbia contratto qualcosa dalla emotrasfusione? Ribadisco che l'ago è penetrato solo nel tessuto sottocutaneo e non è venuto a contatto con vasi (altrimenti sarebbe uscito sangue, giusto?). Mi scusi se insisto ma sono abbastanza preoccupata.... in attesa le porgo
Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma è ovvio che un rischio teorico esista, ma se fosse accaduto a me con una paziente con tutti gli esami negativi e la emotrasfusione , che tra l'altro considero sicura, recentissima, non mi preoccuperei.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 166XXX

Dopo la sua ultima risposta mi sento sicuramente più tranquilla! La ringrazio ancora di cuore. Buona giornata!