Utente 137XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 27 anni che ha sempre fatto annualmente esami del samgue di routine con risultati sempre nella norma.
Dall' agosto del 2008 però ho riscontrato un' inversione della formula leucocitaria con 36,9% di neutrofili e 53.6% di linfociti (5,12 bianchi). A dicembre dello stesso anno ho rifatto gli esami con un peggioramento della situazione 27,8%neutofili e 59,1% linfo (4,28 bianchi). A marzo del 2009 ho fatto altri esami in cui i valori di neutrofili e linfo sono tornati ai valori di agosto con 4,7 bianchi, inoltre ho fatto VES, PROTEINA C REATTIVA-PCR, PROTEINE TOT, ELETTROFORESI DELLE PROTEINE SIERICHE, COLESTEROLO, TGL, AST, ALT, LDH, tutto nella norma e risultato negativo per CITOMEGALOVIRUS (anticorpi IgG e IgM) e VIRUS EPSTEIN BARR. Ad aprile sono andata da un ematologo che mi ha detto di monitorare la situazione con altri emocromi e tranquillizzarmi dicendomi che potrebbe essere una cosa normale. A luglio ho leucopenia (3,52 bianchi) di cui 25,2% neutrofili e 63,1% linfo. Vado dall' ematologo e ancora mi dice di star tranquilla. A settembra i bianchi sono tornati a 4,14 neutrofili 38% linfo 52,1%. A aprile 2010 di nuovo leucopenia (3,77 bianchi),neutrofili 33,3%, linfo 54,5%.
Ecco questa è la mia situazione dagli esami di laboratorio.
Io dal punto di vista fisico sono spesso stanca. Al mattino mi sveglio ancora stanca dopo aver dormito quasi sempre più di 8 ore perchè vado a letto presto visto che non riesco a stare sveglia fino a tardi. Ho spesso sonnolenza durante il giorno. La notte certe volte mi sveglio con il collo del pigiama bagnato dal sudore.
Questi sintomi li avevo già avuti anni fa e talvolta s ripresentano. Devo però sottolinearle che la sonnolenza e la stanchezza sono onnipresenti nella mia vita ma talvolta sono più marcati.
4-5 anni fa avevo anche fatto un test per l' HIV perchè il mio attuale ragazzo era stato fidanzato con una ragazza a cui era morto il padre di quella malattia e quindi avevam deciso di farlo entrambi. Da allora non credo di aver corso il rischio di contrarre quest infezione. Ho avuto rapporti solo con il mio ragazzo e lui altrettanto.
Lei cosa mi consiglia di fare? Quali altri esami devo fare? Secondo lei di cosa potrebbe trattarsi? La ringrazio. Cordialità.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
L'unico consiglio è di fare uno striscio di sangue con lettura ottica della formula al microscopio, per vedere la morfologia di questi linfociti, ma stia tranquillla
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 137XXX

Grazie per la pronta risposta.
Quindi dice che i globuli bianchi non sono poi così bassi?
E i sintomi che le ho descritto non potrebbero ricondurre a una patologia infettiva o linfoematopoietica?
Inoltre, la morfologia delle cellule non viene osservata nel fare la formula leucocitaria?
La ringrazio. Cordialità!

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, non sono molto bassi; la formula viene fatta dall'apparecchio in automatico e non in lettura ottica al microscopio; spesso queste inversioni di formula vedono forme virali come causa anche inapparenti.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 137XXX

Ma se l inversione della formula può essere dovuta ad un virus quali altri esami potrei fare e perchè osservare la morfologia dei linfociti?
Mi scusi la mia curiosità ma sto cercando di capire.
La ringrazio ancora.

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non deve fare altri esami trane mononucleosi e citomegalovirus , già fatti. Di virus ve ne sono una miriade e non si possono fare esami a centinaia; lo striscio e l'osservazione della morfologia dei linfociti serve per vedere se sono presenti alterazioni che li fanno definire "attivati" come , appunto , per fatti virali o se sono del tutto normali e quindi può trattarsi di un fatto momentaneo
Un saluto

A. Baraldi