Utente 167XXX
Buongiorno dottori.Vi avevo scritto una settimana fà ma purtroppo non ho ricevuto ancora alcuna risposta.Il problema è il seguente:ho avuto due rapporti a rischio,il primo risalente a più di un anno fà (quasi un anno e mezzo)e l'altro invece al febbraio di quest'anno(non ricordo se verso la metà del mese o verso la fine).Preoccupata ho fatto qualche giorno fà il 30/7 per l'esattezza il test dell'hiv.Fortunatamente è risultato negativo.Posso ritenerlo attendibile tenuto conto del tempo trasorso soprattutto dall'ultimo rapporto a rischio?Leggo che è consigliabile ripeterlo fino a 6 mesi.Dice che dovrei rifarlo?Ho parlato col dottore e mi ha detto che posso stare più che tranquilla in quanto oggi come oggi ,con gli strumenti di 4°generazione,i test sono così sensibili che un test dell'hiv a più di 150 gg può essere considerato più che definitivo.Lei cosa mi consiglia?Le riporto in ogni caso di seguito quanto nel referto ritirato stamane:

ANTICORPI ESITO U/M INT.RIFERIMENTO
Immunoturbidimetrico-cheilumiscenza
HIV NEGATIVO NEGATIVO
-Elfa

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La risposta Le è stata già data chiaramente

>>Ho parlato col dottore e mi ha detto che posso stare più che tranquilla in quanto oggi come oggi ,con gli strumenti di 4°generazione,i test sono così sensibili che un test dell'hiv a più di 150 gg può essere considerato più che definitivo.>>

https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-di-laboratorio/56-modalita-trasmissione-tests-diagnostici-hiv.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 167XXX

Certo Dottore!Il mio era solo un ulteriore dubbio sul fatto che le vecchie linee guida indicassero ancora la riptizione del test ai 180 gg.In ogni caso vorrei chiederle un consiglio in merito ad un altro argomento.Spero possa aiutarmi.A seguito del rapporto non protetto che mi ha indotto a fare il test per l'hiv credo di aver preso una delle mst.Ho riscontrato come sintomi:febbre,vampate di calore,dolore nella zone pelvica e durante la minzione e dolori articolari soprattutto nella zona dei reni.Purtroppo,benchè abbia fatto il pap test(e un'addetta della struttura mi riferì che dal referto risultava un'infezone),la ginecologa del consultorio giovani dove sono solita andare è assente per ferie e pertanto mi ritrovo senza una cura.Ho girovagato per internet(anche se sò che è sbagliato,soprattutto fare autodiagnosi) per vedere quale malattia potesse avere analogie con la sintomatologia che presento e ho trovato la clamidia e la gonorrea.Cosa mi consiglia di fare?Potrebbe suggerirmi degli antibiotici da andare a prendere in farmacia?Glielo chiedo solo perchè temo ch di qualsiasi cosa si tratti,avendola lasciata incurata in quanto all'inizio asintomatica,possa essere gravemente peggiorata e giacchè partirò per le vacanze non avrò modo almeno fino a settembre di parlare con la ginecologa per avere la cura.Vorrei in un certo qual modo almeno tamponare la situazione.La ringrazio vivamente per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Provi a riscrivere un nuovo post con i sintomi e riposti in area DERMTOLOGIA E VENEREOLOGIA.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com