Utente 409XXX
Egr. Dottore
Nel mese di Gennaio ho avuto un rapporto con preservativo con una prostituta. Dopo gli ho praticato masturbazione manuale.
E' stato l'unico episodio a rischio della mia vita.

Circa un mese dopo sono iniziati dei dolori alla schiena e alle braccia, dolori muscolari articolari diffusi, febbre alla mattina e alla sera, sudorazione notturna e grave senso di stanchezza, il tutto si accentuava esposto a freddo o fatica. Tutto e' iniziato e passato gradualmente ed e' durato circa un mese un mese e mezzo anche se i dolori muscolari/articolari hanno continuato ancora. Per una settimana circa ho avuto un gonfiore sanguinante in un punto della gengiva.
Ho consultato un medico e' effettuato dei test durante il periodo dell'infezione che hanno mostrato i valori delle transaminasi, proteina c e proteina gamma alti. Questi valori sono rientrati nella norma.
Nessun sintomo alla gola o respiratorio o ai linfonodi
Attualmente sto bene e finora non avevo correlato all'HIV perche' consideravo sicuro il rapporto...leggendo su internet ho trovato che questi sintomi si possono evidenziare nella fase un mese dopo il contaggio da HIV...cosa ne dice (a parte quello di fare il test HIV)

cordiali saluti

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente non stia a terrorizzarsi su internet, lei sa bene, perchè lo ha letto, che i sintomi che riferisce sono compatibili con una sindrome retrovirale acuta. Sono tuttavia sintomi aspecifici, comuni anche ad altre infezioni virali. Faccia immediatamente il test HIV, e anche markers per epatite B e C. Non doni il sangue nel frattempo e protegga i suoi contatti sessuali.
Mi tenga informato e se ha necessità mi scriva.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 409XXX

Gentilissimo dott Masala
La ringrazio tanto per la tempestiva risposta.
Difficile non terrorizzarsi in internet perche' praticamente si trovano facilmente indicazioni sulla sintomologia solamente su HIV.
Si dice sempre che sono comuni ad altre infezioni virali...ma quali...per esempio puo' un influenza manifestarsi senza nessun segno alle vie respiratiorie...e/o quali altre infezioni (magari facilmente trasmissibili anche sessualmente) danno gli stessi sintomi...
allo stato delle informazioni attuali e' facile le'equazione comportamento a rischio+sintomi+ tempistica=certezza di aver contratto HIV.

Aggiungo che sono risultato positivo all'epatite B, ma in passato mi sono vaccinato.
Negativo test elisa epatite C (in maggio)

un altro elemento dalle analisi del sangue effettuate nel periodo di massima manifestazione dei sintomi il valore dei linfociti era un po' piu' alto dei limiti (sembrerebbe invece che in caso di infezione acuta da HIV tenderebbero a dimmezzarsi...e' vero e' in qualche modo indicativo?) e sono risultati piu' alti anche nelle analisi che ho fatto in Maggio.

Inoltre quante possibilita' ci sono per un solo e breve e non intenso rapporto protetto da condom, di contrarre l'infezione?

Comunque questa settimana ho gia' prenotato il test (sono all'estero mi hanno parlato di un prescreening test...quanto e' efficace?)

grazie e cordiali saluti

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Come dice lei la linfocitosi non è tipica dell'infezione HIV. Inoltre il tipo di rapporto , ed il fatto che fosse protetto è molto importante, ma non riduce a zero il rischio. Dati numerici in merito sono poco affidabili.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD