Utente 184XXX
Salve,
Ringraziandovi anticipatamente per il servizio che svolgete, passo alla domanda che intendevo farvi.

Ad Agosto, dopo una donazione di sangue, mi sono arrivate le analisi e ho riscontrato dei valori sballati. Effettuando un ulteriore prelievo ad un mese di distanza è stata riconfermata la prima diagnosi: mononucleosi.

E' stata una "cosa" asintomatica, infatti me ne sono accorto solamente dalle analisi (non ho avuto febbre, né altro riconducibile alla mononucleosi).
La domanda vera e propria è questa: ho sentito dire che l'eliminazione del virus attraverso la saliva avviene nei mesi (!!!) successivi alla sua contrazione.

Adesso siamo a Dicembre... sono ancora a rischio di trasmissione per quanto riguarda i contatti diretti (baci, eccetera), oppure posso essere tranquillo di non trasmettere a mia volta il virus? Tra poco rivedrò la mia dolce metà e, dal momento che ha fratelli piccoli, vorrei evitare di "girare" il virus anche a loro, soprattutto per non incappare nell'ira dei genitori...

Vi ringrazio per la cortese attenzione e vi auguro buon lavoro... e, anche se in anticipo, buone feste!

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La mononucleosi è contagiosa per sei mesi, ma è innocua e quando è febbrile guarisce in 48 ore di aciclovir.
Non perda l'occasione di baciare la donna che ama, se finalmente accetta la dichiarazione.
La Terra porta noi e noi portiamo un mondo di esseri viventi: non siamo mai soli, ma ci sentiamo assolutamente non soli se il/la partner ci bacia.
Da mihi centum basia deinde mille.
Stia attento all'HIV: la mononucleosi non conta.
55 anni fa fui baciato dalla mia prima fidanzatina.
Dr. Serafino Ciancio

[#2] dopo  
Utente 184XXX

Buonasera,
la ringrazio per la risposta, ma temo di non aver capito fino in fondo... c'è il rischio che comunque io possa "passarle" la mononucleosi con un bacio?
Di nuovo grazie... e come sempre buon lavoro!