Utente 172XXX
Gentile dottore,
avevo già postato questa domanda nella sezione di ematologia. Le spiego brevemente: in seguito a una lifoadenopatia generica cominciata ad aprile, ho effettuato diversi controlli tra cui ecografie ai linfonodi che sono stati descritti tutti come REATTIVI (il più grande è all'inguine 1,8 cm), esami del sangue che hanno sempre evidenziato un inversione della formula leucocitaria (che ho da quando sono nata, eredidata da mio padre), test per l'epstein barr che risultava in un primo momento riattivato (ho avuto la mononucleosi 8 anni fa) ma che poi nelle analisi successive è tornato ad essere negativo (sto parlando delle Igm, in quanto le iGG sono sempre state positive). Ho fatto toxoplasmosi, CMV, HIV, rx al torace e ecografia addominale. Tutto negativo. La mia dottoressa, alla luce di questa persistente linfoadenomalia ha deciso di farmi fare la tipizazione linfocitaria e le elenco di seguito i risultati:

Leucociti 5,8 (4,8-10,8)
eritrociti 4,36 (4,20-5,40)
emoglobina 13,6 (12-16)
ematocrito 40,4 (37-47)
volume cellulare medio 92,7 (81-97)
concentrazione media 33,7 (33-37)
contenuto medio 31,2 (27-32)
rdw 13,0 (11,5-14,5)
piastrine 215 (130-400)
mpv 11,1 (7,2-11,1)
pct 0,24 (0,19-0,40)
pdw 12,7 (5-25)
* neutrofili 22,5 (40-74)
eosinofili 5,40 (0,01-7)
basofili 0,50 (0,01-1,50)
* linfociti 64,8 (19-48)
monociti 6,8 (19-48)
* neutrofili valore assoluto 1,30 (1,90-8,00)
eosinofili valore assoluto 0,31 (0,01-0,80)
basofili valore assoluto 0,03 (0,01-0,20)
linfociti valore assoluto 3,73 (0,90-4,00)
monociti valore assoluto 0,39 (0,16-1,00)

B/2 MICROGLOBULINE (SIERO) 1,65 (1,00-3,00)

HERPES ½
HSV 1-2 IgG 0,5 (<0,9 NEGATIVO)
HSV-1-2- IgM 0,5 (<0,9 NEGATIVO)
HVS-2 IgG 0,5 (<0,9 NEGATIVO)

PCR per HHV8 NEGATIVA

PARVOVIRUS B19
PARVOVIRUS IgG (ELISA) POSITIVO
PARVOVIRUS IgM (ELISA ) POSITIVO


QUI DI SEGUITO LE RIPORTO LA TIPIZZAZIONE. E' MOLTO DIFFICILE SCRIVERLA SCHEMATICAMENTE COME è SUL REFERTO, QUINDI LE DICO CHE DI OGNI VOCE, IL PRIMO NUMERO è "VALORE PERCENTUALE" IL SECONDO NUMERO è "VALORE ASSOLUTO n.cell/µl (mm3) (*)" :

linfociti T (CD3+) 79,6 (67-76) 3071(1100-1700)
linfociti T Helper (CD3+CD4+) 49,5 (38-46)
1912 (700-1100)
linfociti T Suppressor (CD3+CD8+)25,3 (31-40)
975(500-900)
linfociti B (CD19+) 9,7 (11-16)
373 (200-400)
linfociti NK (CD16+CD56+) 9.9 (10.19)
380 (200-400)
linfociti T (CD3+CD4+CD8+) 0,6
22
rapporto 4/8 2,0 (1-1,5)
valore assoluto linfociti (CD45+) 3860 (1600-2400)

linfosomma 99,1
differenza % linfociti T (CD3+)

Sono molto spaventata per 2 ragioni:
1. molti dei valori dei linfociti T sono sballati e di molto al di fuori del range
2. Ho il parvovirus in corso... Ma com'è possibile che si protragga da aprile senza nessun tipo di manifestazione cutanea o di altro tipo? Qualche settimana fa ho avvertito dei dolori articolari ma niente di più. Io mi sento bene nel complesso, ho forza, appetito. Sono solo un po' agitata per queste ricerche che si protraggono da aprile senza venirne a capo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
i valori assoluti delle sottopopolazioni linfocitarie possono variare: la cosa più importante è il valore percentuale che è al di poco diverso dalla media; direi di ripetere a tre mesi gli esami sentito anche il parere del suo medico.

saluti e cerchi di trovare un poco di serenità almeno rispetto a questa situazione relativa alla sottopopolazioni.
per il parvovirus sappia che può essere contratto anche senza apparente manifestazione clinica obbiettiviabile.

saluti e tenga pure aggiornato il consulto.

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 172XXX

grazie mille dottore. La prossima settimana ho l'appuntamento con il mio medico. Secondo lei quindi non dovrò intraprendere nessuna terapia? Devo solo aspettare?
Il referto esclude patologie quali leucemie o linfomi?
... Sono davvero tanto impaurita dottore, mi capisca...

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
sebbene il parere non possa essere in alcun modo vincolante direi nel frattempo della visita di stare serena.

un caro saluto
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it