Utente 183XXX
Salve.
Sono una ragazza di 21 anni e a gennaio ho contratto la mononucleosi.
Ebbi la febbre a 38, con dolore alla gola e nulla di più.
Soltanto due mesi fa, ho scoperto di aver contratto questo virus, facendomi le analisi del sangue. Oltre alla mononucleosi, mi è uscito il TAS a 1169, mentre la VES era nella norma.
Il mio medico mi ha consigliato di fare una visita dal chirurgo (l'anno scorso fui operata di fistola sacro-coccigea, con problemi post-operatori dovuti al rigetto dei punti), dal dentista e dall'otorino.
L'otorino mi ha detto che ho ancora le ghiandole ingrossate e,infatti, al tatto mi fanno ancora male. Ma nelle altre visite, non è stato riscontrato alcun problema. Il mio medico di base, allora, mi ha prescritto degli antibiotici (Trozocina) da prendere per 3 giorni ogni 15 giorni.
Questi antibiotici mi provocano fortissimi crampi all'addome, così forti che mi devo distendere sul letto e successivamente mi provoca diarrea, nausea e mi sale la febbre. Ho esposto questo problema al mio medico e mi ha risposto che è normale e che devo continuare fino a quando il TAS non scenderà del tutto.
Il problema è che è da gennaio che non mi sento bene, in un anno, al massimo prendevo la febbre due volte, mentre da gennaio fino ad ora, l'ho contratta almeno una ventina di volte. In più, mi sento sempre stanca, anche se non svolgo nulla di pesante, ho sempre dolori alle ghiandole del collo, giramenti di testa, dolori ai fianchi e alle gambe ed ora mi fa male anche la gola, all'altezza della tiroide. Non vorrei che quest'antibiotico mi abbia causato altri problemi.
Ho deciso di non prenderlo più (l'ho preso 5/6 volte), perchè davvero mi sento male e devo trovarmi per forza a casa, perchè se mi vengono forti dolori per strada, non so dove stendermi.
Secondo lei, per i valori del TAS, devo rivolgermi ad un ematologo? O devo continuare con questa cura che mi ha prescritto il mio medico di base?
E' possibile che, a distanza di sette mesi, la mononucleosi mi dia ancora problemi?
Grazie mille per la pazienza.
Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sì è possibile. Soprattutto l'astenia può prolungarsi per tempi lunghi.

Letta
https://www.medicitalia.it/minforma/ematologia/55-mononucleosi-sconosciuta.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Grazie mille per la risposta.
Un'ultima domanda: è da tre giorni che mi sono usciti lividi sulle gambe e al tatto, sento delle palline come se fossero cisti.
Sono molto preoccupata, anche perchè la febbre non se ne va e non so più cosa fare.
Il mio medico di base mi guarda come se non mi credesse.
Grazie ancora per la risposta.