Utente 226XXX
salve,sono la mamma di una bambina affetta da immunodeficenza combinata grave.da maggio la bambina ha preso la salmonella e nonostate tutte le terapie antibiotiche che e' stata sottoposta la salmonella non va via.volevo un suo parere e sapere come mai sotto terapia antibiotica la coprocultura e' negativa appena sospende l'antibiotico si ripresenta la salmonella.....abbiamo fatto il merrem,rocefin,augumentin ma il problema e sempre li.volevo sapere cosa bisogna fare per sconfiggere questa salmonella..la ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

a volte la salmonella causa lo stato di portatore asintomatico, favorito paradossalmente proprio dalla terapia antibiotica per il fenomeno della resistenza batterica.

Anche se nel caso della sua bambina la terapia antibiotica era pienamente giustificata, data la patologia di immunodeficienza.

Se, pur persistendo la salmonella, non vi sono sintomi di malattia, conviene aspettare e fare un controllo delle feci tra qualche tempo.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 226XXX

grazie per la risposta ma volevo sapere se e' normale che dopo tante terapie antibiotiche appena sospende l'antibiotico si ripresentano i sintomi e da maggio che la bambina ha questo problema .la ringrazio

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
si ripresentano "i sintomi" (e se sì, di quali sintomi si tratta?) o la salmonella nelle feci?
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 226XXX

Salve i sintomi che si ripresentano e la diarrea con muco scariche verdi e un po'di mal di pancia.

[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se la diarrea non è abbondante, controllare l'idratazione e un periodo di sospensione dalla terapia antibiotica può sortire un buon effetto
ovviamente, il tutto deve essere deciso dal suo medico curante
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it