Utente 236XXX
Salve gentile comunità di medicitalia, grazie mille per la vostra attenzione, vi pongo il mio problema che mi consuma già da qualche settimana, allora esattamente 85 giorni fa ho avuto un rapporto non protetto vaginale(io sono il sesso maschile) dopo di questo o avuto timori delle numerose malattie che si possono prendere... sono andato al dermatologo, ed e risultato ok, o fatto la VDRL a 2 mesi ed e risultato ok, o svolto il test HIV con metodo ECLIA e ricerca antigene p24 a 50 giorni e 80 giorni dopo l'esposizioni a rischio ed e risultato negativo.. il mio problema e che da una settimana e passa o un casino di problemi intestinali e di stomaco del tipo costante meteorismo, mal di stomaco, crampi addominali( non dolorosi ma fastidiosi), la sensazioni di voler andare al bagno ma non ci vado, le feci non sono ne liquide ne del tutto solide e mi e capitato di vederle anche di colore giallo... comunque vado come di consueto ogni mattina alla stessa ora al bagno con regolarità... il medico che mi a fatto le analisi mi a detto che con quei due test posso stare tranquillo e che probabilmente e lo stress subito in questi giorni.. pero non vogliono passare questi sintomi, faccio notare che non mi era mai capitato fino ad ora una continuità del genere di questi sintomi.. volevo sapere se potrebbe essere collegato al hiv... e seno cosa potrebbe essere... grazie infinite e scusate il disturbo, spero tanto una risposta..

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
la sintomatologia attuale non è in relazione all'episodio descritto.
E' probabile che sia in rapporto ad un episodio simil-influenzale. La condizione ansiosa può aumentare l'intensità e la durata della sintomatologia.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 236XXX

Grazie mille dottore , mi solleva, mi permetto di chiederle se mi consiglia andare dal medico che mi prescriva qualcosa o aspettare che questi sintomi passino da se? grazie ancora e scusi il disturbo

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signore,
se la durata della sintomatologia è superiore ad una settimana senza attenuazione, è consigliata la visita medica.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.