Utente 146XXX
Gentili Medici,
sono una studentessa universitaria. Da un paio di mesi frequento un altro studente, e abbiamo avuto dei rapporti sessuali protetti, apparte una volta in cui stupidamente non abbiamo usato il preservativo... Dopo il rapporto ho chiesto al ragazzo in questione informazioni sulla sua sieropositività, e mi ha risposto di non avere mai eseguito il test ma di non essere mai andato con ragazze a rischio...Al momento la risposta mi ha tranquillizzato, ma da circa un paio di settimane sono presa dell'ansia che in qualche modo possa essere sieropositivo.. Io avevo già eseguito il test Elisa un paio di anni fa, e da allora non avevo mai avuto rapporti non protetti...Inoltre, dopo una settimana dal rapporto ho cominciato a percepire dei sintomi, quali linfonodi del collo ingrossati ma senza febbre... Un paio di settimane dopo ho avuto una specie di orticaria, sempre senza febbre, ma ora, passati i primi due sintomi e a 5 settimane dal rapporto ho una febbriciola a 37.1...Ovviamente sono precipitata nell'ansia quindi vi ho scritto..So che l'unica soluzione è fare il test e lo farò sicuramente trascorsi i 90 giorni, ma per ora avrei bisogno di alcune risposte perchè il non sapere mi sta gettando nello sconforto...i sintomi della sindrome retrovirale acuta possono manifestarsi a scaglioni come è accaduto a me o generalmente si manifestano tutti insieme?? è possibile manifestarli dopo 5 settimane dal rapporto in questione? La febbre che si presenta in questi casi è alta o bassa? Scusate se queste domande sembrano stupide, ma continuo a leggere informazioni su internet e invece di rincuorarmi divento sempre più preoccupata... Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

anche un solo rapporto sessuale vaginale non protetto è a rischio di HIV; ovviamente, il rischio aumenta con l'aumentare del numero dei rapporti.

Faccia pure il test, senza aspettare i 90 giorni, sapendo che quello a 30 giorni, se negativo, le dà già una sicurezza altissima intorno al 95-97%.

Intanto la rassicuro sui suoi sintomi; il contagio da HIV è generalmente asintomatico e come tale può restare anche per anni; infatti, si calcola che il 25% delle persone scoprono di essere sieropositivi quando hanno già la malattia AIDS conclamata.

Ci tenga al corrente, se lo desidera, dei risultati del test.

http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38

Buona giornata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 146XXX

La ringrazio del consiglio dottore...Ho eseguito un test di tipo HIV1/2 Ab/Ag combo al centro Mst dell'ospedale più vicino ed è risultato Non reattivo ! A 55 giorni dal rapporto a rischio posso considerarlo definitivo? In molti paesi e secondo vari medici con il test combo di quarta generazione il periodo finestra si riduce ad un mese..Lei che ne pensa? Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
può considerarlo sicuro al 95-97%
quindi, molto sicuro, ma non al 100%

finchè la letteratura non sarà univoca sui 30 giorni, preferisco per prudenza considerare di 90 giorni la durata del periodo finestra dell'HIV
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 146XXX

Gentile Dottore, quanto considera rischioso aver praticato una fellatio ad un ragazzo ma senza eiaculazione? E il contatto ad esempio con le mani sporche di sperma con gli occhi? sebbene mi fossi pulita le mani con un fazzoletto temo di essermi toccata gli occhi inavvertitamente. Scusi la paranoia.. Grazie

[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
la fellatio attiva, se non seguita da eiaculazione in bocca, non comporta un alto rischio
sulla questione delle mani sporche di sperma, secondo me si sta facendo una preoccupazione eccessiva

del resto ha un test negativo a 55 giorni, con una sicurezza assai vicina al 100%

piuttosto, per il futuro, non trascuri il profilattico

buona serata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it