Utente 552XXX
Salve, dunque espongo il mio problemi. Nel mese di Novembre ho avuto per alcuni giorni un raffreddore(senza alcun tipo di mal di gola), sonnolenza, stanchezza e sudorazione notturna, seguito da febbre con temperatura max di 37.5 per una settimana, ho avuto alcuni sintomi come diarrea, per 5 o 6 volte, e vari dolori al collo. Dopo essermi ripreso da quella che credevo influenza, ho notato i linfonodi ingrossati nella parte laterocervicale e sottomandibolare. Ho pensato dunque al peggio. Ho deciso così di sottopormi alle analisi di routine del sangue, includendo quelle per il citomegalovirus, toxoplasmosi, e mononucleosi. Tutti valori negativi, dalle analisi risultavano negative le IgG e positive le IgM. Accertata la mononucleosi? Ho fatto un'ecografia per conoscere la situazione dei linfonodi, che sono stati diagnosticati come REATTIVI. Ancora adesso ho i linfonodi ingrossati, dopo due mesi... Così ho iniziato a preoccuparmi, associando i miei sintomi a quelli dell'HIV, mi sento attualmente un pò debole e stanco, ma non ho i sintomi avuti nel mese di novembre. Nonostante ciò sono preoccupato...
La mia domanda è: i valori IgG positivi indicano che ho avuto la mononucleosi ed è passata, oppure sono anche anticorpi che si creano per contrastare il virus hiv? I linfonodi reattivi a cosa si possono ricondurre? Quelli dell'Hiv sono reattivi o no?

Ho 20anni, e sto vivendo nel terrore e nell'ansia, nella paura più totale.

Cosa posso fare?

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le IgG per virus di Epstein Barr, agente della Mononucleosi infettiva non hanno niennte a che vedre con l'HIV. Se prima aveva le IgM e non le IgG, ha una malattia acuta, il malessere dura a lungo stia sereno e aspetti che passi. Anche la linfoadenopatia dura alungo. Se lei ha comunque un rischio HIV esegua il test, nulla a che vedere ripeto con EBV.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 552XXX

Egregio Dottore, la ringrazio infinitamente per la risposta.

Ho commesso un errore nella dicitura dei risultati delle anlisi. Il problema è che non so se avevo le IgM, perchè nel test risultano negative e quindi sono solo a conoscenza di avere le IgG positive, non il contrario, mi scuso. IgG positive, IgM negative. Le IgG possono essere attribuite ad altre malattie? E' normale che la stanchezza continui, quindi? Non ho nessun altro sintomo, ho soltanto un dolore al collo che a tratti svanisce.

Ho effettuato il test e sono in attesa dei risultati.

La ringrazio,

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Mi scriva i valori delle IgG, e mi faccia sapere se ha eseguito anche anticorpi per Cytomegalovirus e Toxoplasma.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#4] dopo  
Utente 552XXX

Dunque, sono risultato negativo al Cytomegalovirus e al Toxoplasma. I valori delle IgG anti-EBV sono 1:80. Cosa indicano questi valori?

La ringrazio,

[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Indicano che ha avuto la Mononucleosi, non molto di recente.
Marcello Masala MD
Marcello Masala MD

[#6] dopo  
Utente 552XXX

Quindi posso escludere il contagio HIV? Anche perchè non ho mai avuto febbre alta, semplicemente sui 37.0 e 37.5, mai arrivata a 38.

Grazie mille

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
L'HIV non da malattia febbrile , solo nella sieroconversione il cinquanta per cento ha una sindrome similinflenzale. Se ha avuto un contatto a rischio esegua il test dopo cento giorni.
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Utente 552XXX

Salve Dottore,

Dunque i sintomi della mononucleosi per quanto tempo durano ancora? Considerano che ho soltanto i valori IgG, perchè continuo ad accusare debolezza e cefalea?

La ringrazio,

[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Le monocitosi infettive possono dare sintomi fino a un anno.
Marcello Masala MD