Utente 722XXX
Buonasera dottori, vi espongo i miei dubbi.Ho avuto un rapporto sessuale con una prostituta usando un preservativo che al termine ho visto essere del tutto intatto,anche se a distanza di 2 ore ho notato delle specie di eritemi sul glande….andati via 3 gg dopo!! Nessun fastidio e dolore. Ho letto che non esistono mst con sintomi a distanza di 2 ore dal rapporto, ma bensi che potrebbe essere un effetto allergico al profilattico…ormai sono passati 4 mesi… quali esami devo fare per escludere la presenza anche minima di una qualunque malattia venerea trasmissibile ad altri?
A quanto ho letto il preservativo è efficace con malattie come hiv, epatiti b e c ma non lo è con le malattie trasmesse per contatto come hpv, herpes e sifilide. Devo preoccuparmi seriamente? Aggiungo che in questo arco di tempo sono stato poco bene (complice il tempo anche)…
Grazie delle eventuali risposte che mi darete.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci racconta è tranquillizzante e mi sembra che una possibile ipotesi diagnostica se l'è fatta già da solo.

Detto questo chi le ha detto che l'uso corretto del preservativo non è efficace nei confronti delle malattie trasmesse per contatto come l'HPV, l'herpes e la sifilide?

Ora risenta il suo medico di fiducia e per bene racconti, anche a lui, quello che è successo nel rapporto mercenario e segua poi tutte le indicazioni diagnostiche che le indicherà.

Se desidera infine approfondire ed avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi simili che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato e visibile all’indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 722XXX

la ringrazio per la risposta dottore. Una curiositò dopo oltre 4 mesi da quel rapporto , nell assurdo caso abbia contratto una qualunque mst me ne sarei accorto giusto? Vorrei fare lo stesso il test hiv , mi sembra che sia l unica mst a non dare nessun sintomo "specifico". grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a quattro mesi da "quel rapporto", può fare tutti i test che le indicherà il suo medico di fiducia.

Ancora cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 722XXX

la ringrazio...ma volevo sapere se (escludendo test hiv) c'era la possibilita di avere una mst SENZA SINTOMI ad oggi! grazie!

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In alcuni casi alcune malattie sessualmente trasmissibile possono avere una sintomatologia non chiara e specifica.

Senta ora il suo medico di fiducia e si stacchi da internet, destinato purtroppo ad ulteriormente confondere le sue idee già un pò confuse.

Ancora cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 722XXX

dottore il mio medico non mi ha detto di fare nessun test...io volevo solo sapere se esistevano (come conoscenza ) delle mst asintomatiche...quindi intendo asintomatiche in loco......e poi magari comparire (vedi esempio hiv) negli anni futuri! la mia era solo curiosita! grazie buona serata!

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, segua ora le indicazioni datele dal suo medico che, conoscendola e valutandola in diretta il suo problema, ha capito che le sue richieste di indagini supplementari erano inutili e sicuramente sa che lei tende ad avere un atteggiamento un pò fobico ed ossessivo e quindi troppe informazioni, non meditate, possono disturbarla.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com