Utente 276XXX
Buona sera gent. Medici, ho un problema, forse più di uno e qualche domanda da porvi.
5 sere fa ho avuto un rapporto orale passivo (prima protetto e poi non) e un breve rapporto sempre orale, attivo (ingenuamente) non protetto, durato pochi minuti senza eiaculazione da parte di tuttedue.
Il giorno seguente verso sera mi è iniziato un leggero mal di pancia .
Considerando che la sera del rapporto ho abbondantemente mangiato in un fast food e bevuto circa tre bevande energetiche e il mattino seguente riaver mangiato in fast food mi chiedo se i mie possano essere sintomi influenzali normali magari per un colpo di freddo e l'eccessivo mal nutrizionamento, magari per l'ansia e la tensione di questi giorni per le brutte notizie ricevute in ambito famigliare o se la mia è una brutta paranoia reale che mi è venuta.
Cercando su internet mi sono informato un po sull' Hiv e non riesco a capire bene se nei rapporti come il mio c'e trasmissione anche con eventuale liquido pre-eiaculatorio, io sono sicuro che non ci sia stata un eiaculazione da parte dell altro perche non era eretto e neanche io quindi non so davvero cosa pensare fare .. Sono assolutanente convinto che non ci sara un altra volta essebdo questa stata la prima, dato lo spavento preso e la mia totale inconoscenza sulle MST sicuramente prendero le necessarie precauzioni.
Gli esani del sangue devo aspettare per forza tre mesi per farli?
Per i ragazzi e le ragazze minorenni devono essere accompagnati per fare i test?
Ho corso qualche rischio?
Posso essere stato contagiato?
Il mal di pancia che sento io puo essere un sintomo da infezione ,piu che altro compare un solo sintomo nell arco di pochi giorni o ci vogliono piu giorni e piu sintomi per capire se si è stati contagiati? È il caso che mi faccio visitare dal medico di famiglia e raccontargli tutto questo?il liquido pre eiaculatorio trasmette il virus? Un eventuale eiaculazione piccola (ma son sicuro che non ci sia stata anche perche non ho e non avrei ingoiato niente) puo trasmettere?
Purtroppo non conosco l altro ragazzo, quekka sera ho avuto un momento di debolezza e adesso sono inparanoiato pensando che non potro avere una vita regolare dei figli magari per aver fatto una stupidaggine durata poco piu di dieci minuti.
Vi ringrazio profondamente in anticipo.
Ps. Se fossi stato contagiato posso trasmetterlo in questi giorni +non per via sessuale) a casa o al lavoro? Faccio il cuoco.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro ragazzo,

cerchi anzitutto di tranquillizzarsi, deve sapere che l'ansia non è mai una buona consigliera e ancor meno una compagna gradevole..

per il resto direi che più che questo fugace contatto, che speriamo sia scevro da infezioni (debbo comunque comunicare che il rischio per MST non HIV esiste sempre, mentre starei molto più cauto per l'HIV) lei dovrebbe determinarsi con un venereologo di sua fiducia per capire oltre la visita tutto quello che bisogna fare per "vivere sicuri" la sessualità.

Ovviamente, se lei è un minorenne deve farsi accompagnare da un genitore o facente funzione.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 276XXX

Gentile dottore,
volevo chiederle un'informazione riguardo a queste analisi del sangue,
Ero convinto fossero passati circa 90 giorni, invece ne sono passati 75, (presunto contagio 06 Novembre 2012, prelievo 21 Gennaio 2013)

-Quanto sono attendibili a 75 giorni questi risultati?

Anticorpi anti Treponema pallidum | SIERO | 0.16 Negativo | S/CO | Negativo < 1.0 | CMIA
HIV1/HIV2 Antigene/Anticorpo | SIERO | 0.50 Negativo | S/CO | Negativo < 1.0 | CMIA

glielo chiedo perchè il dottore che mi ha consegnato gli esami non è stato di molte parole gli ho detto che erano circa 80 giorni mi ha detto che non c'è bisogno di ripeterlo, ma al centralino AIDS mi hanno detto che c'è una bassa probabilità che il risultato possa cambiare in POSITIVO.

- il metodo CMIA è affidabile? se i medici hanno analizzato male ?
- cosa sono i valori 0.50 Negativo cioè come si valuta se uno è sieropositivo? quel 0.50 vuol dire che c'è uno 0.50 di HIV nel sangue?
_____

Desidereri fare i test per le Epatiti A, B, C, al centralino AIDS mi hanno detto che per l'epatite B sono vacinato (ho 17anni) ma io vorrei comunque fare un esame,

- dove posso fare gli esami per Epatite A, B, C ? Al centro MST dove ho fatto il test HIV o in altri reparti?

- le MST croniche, intendo con il quale convivrai tutta la vita, SONO SOLO Epatite A,B,C e HIV e basta o ce ne sono altre?

- è possibile effettuare un esame del sangue per TUTTE le MST
______________

Mi è tornata una leggera ansia per il fatto che mi sono accorto che non erano passati 90 giorni e spero che tra due settimane quando rifarò il test non scopra di essere sieropositivo

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Direi di ripetere le analisi della sifilide tra un mese e se occorre anche il test per HIV (per massima cura nella prevenzione..), dopodiché Farei controllare il tutto da un venereologo e poi starei assolutamente tranquillo!

Ancora saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it