Utente 468XXX
Buonasera, ho un figlio di 24 anni che due settimane fà ha iniziato ad accusare un mal di testa continuo che è durato per una settimana dopo di che ha avuto la febbre per due giorni a 38.5 e contemporaneamente gli sono comparse delle macchie rosse sulla pelle, sparse per tutto il corpo che sono andate via dopo tre giorni.
La febbre si è poi stabilizzata intorno al 37 per i seguenti cinque, sei giorni.
Sotto consiglio del medico curante ha assunto dell'antibiotico (augumentin), e i sintomi sono progressivamente scomparsi.
Ieri però ha iniziato ad accusare un lieve dolore al collo.
Il medico ha prescritto delle analisi del sangue ( ripetute due volte a distanza di sei giorni), di cui sotto riporto i risultati:

15/03/08

LEUCOCITI 5140
ERITROCITI 5130000
EMOGLOBINA 15,6
EMATOCRITO 45,0
MCV 87,6
MCH 30,4
MCHC 34,7
RDW 12,5
HDW 2,84

CONTA PIASTRINE 107.000

FORMULA LEOCUCITARIA

ELEMENTI % Nr. ASSOLUTO

NEUTROFILI 45,7 2350
LINFOCITI 29,6 1520
MONOCITI 5,40 280
EOSINOFILI 2,9 150
BASOFILI 2,3 120
LUC 14,0 720

VES 11
GOT 45
GPT 38
EPSTEIN BARR v.IgG 90
EPSTEIN BARR v.IgM ASSENTI
CITOMEGALOVIRUS IgG 6,97
CITOMEGALOVIRUS IgM NEGATIVE

21/03/08

LEUCOCITI 6080
ERITROCITI 5030000
EMOGLOBINA 15,4
EMATOCRITO 43,5
MCV 86,3
MCH 30,5
MCHC 35,4
RDW 12,5
HDW 2,85

CONTA PIASTRINE 190.000

FORMULA LEOCUCITARIA

ELEMENTI % Nr. ASSOLUTO

NEUTROFILI 45,1 2750
LINFOCITI 40,7 2480
MONOCITI 7,70 470
EOSINOFILI 1,8 110
BASOFILI 2,1 130
LUC 2,6 160

Mi hanno parlato di probabile mononucleosi comunque passata ma poichè sono molto preoccupata vorrei, se possibile avere qualche chiarimento.
Può la mononucleosi durare così poco tempo?
Potrebbe essere altro?
Ma è vero che il virus di Epstein Barr rimane a vita nell'organismo?
Che precauzioni devo prendere per evitare il contagio nei confronti degli altri due figli?
Come ultima cosa vorrei chiedere cosa è il citomegalovirus poichè è risultato positivo.
In attesa di una vostra risposta ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,

per quanto riguarda la mononucleosi suo figlio l'ha contratta nel passato ed oggi conserva quella che si definisce memoria immunitaria ( Ig G ); stessa cosa per il Citomegalovirus.
Il virus Epstein Barr può persistere allo stato di latenza ma senza che questo ponga problemi particolari. La convalescenza è piuttosto lunga ed i linfonodi possono persistere ingrossati per lungo tempo.
Non vi sono precauzioni particolari da prendere e tenga anche presente che la maggior parte della popolazione ha contratto in modo inapparente o conclamato la mononucleosi conservando il titolo anticorpale ( Ig G ).

Il citomegalovirus è un virus diffuso ovunque che provoca un'infezione che decorre spesso in modo inapparente. Il contagio avviene per via respiratoria o trasmissione venerea, in alcuni casi alla nascita o durante la vita intrauterina; anche in questo caso un'ampia fascia di popolazione ha contratto l'infezione durante la vita ed ha gli anticorpi ( Ig G )
Un saluto

A. Baraldi