Utente 288XXX
Gentili Dottori
premetto che sono un soggetto ipocondriaco ma vi chiedo un sostegno perchè non sono più sereno da quando ho questo pensiero che mi assilla. Sono uno studente fuori sede e fra i miei coinquilini uno di essi mi racconta di avere spesso una vita sessuale a mio avviso spericolata anche con donne decisamente poco affidabili. Il problema è che io condivido con lui il bagno e nonostante si dica che la condivisione di sanitari non sia un veicolo di contagio da hiv si afferma anche che il virus sopravviva seppur per un breve periodo nell'ambiente esterno. Il mio dubbio probabilmente teorico ma che gradirei potesse avere una risposta da parte vostra è se nel caso fossi venuto a contatto con residui ad esempio di suo sperma con mie mucose (glande) o con piccole ferite cutanee che potenzialmente potrei avere si potrebbe avere una situazione di rischio??il virus ha vita veramente così breve al di fuori dell'organismo??(minuti?secondi?)Vi ringrazio anticipatamente sono un ragazzo molto ansioso e sarei sollevato a sentire l'opinione di esperti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Quella che descrive una modalità impossibile per la trasmissione del virus HIV

Stia pertanto Sereno!

Le invio molti cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 288XXX

La ringrazio molto Dottor Laino mi è stato di grande aiuto. Buona giornata e buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a lei!
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it