Utente 124XXX
Egregi dottori, spero di aver posto la mia domanda nella sezione giusta, in caso contrario Vi prego di indicarmi in quale sezione dovrei inserirla. La mia domanda è molto semplice. Sono una donna di 30 anni, e ho avuto un episodio di masturbazione reciproca con un amico. Tuttavia, non ho pensato di ispezionare adeguatamente e accuratamente le mani del mio partner per verificare la presenza di ferite aperte e sanguinanti. Durante le nostre effusioni, ho chiaramente visto più volte le mani, ma non mi è parso di scorgere nè ferite nè sangue. Considerato l'accaduto, mi consigliate di sottopormi al test? Vi ringrazio per la Vostra attenzione e professionalità. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

quello che ci scrive è molto strano ma, se non vi erano lesioni e ferite aperte a livello delle mani del partner e a livello dei suoi genitali, difficile pensare ad una trasmissione di un microrganismo "fragile" come l'HIV.

Consulti o riconsulti comunque ora il suo medico di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com