Utente 286XXX
Salve a tutti, 3 giorni fa(quindi un sabato sera) ho fatto la cavolata di avere un rapporto anale (?)con una prostituta.. Allora, preciso prima di tutto che è stato un rapporto protetto (preservativi AKUEL, non scadenti) e che per di più non è durato più di 5 minuti perchè grazie a dio il cervello ha ricominiato a funzionarmi..non sono venuto dopo 5 minuti, nè ero in procinto.. Mi sono semplicemente tolto.. Tra l'altro non sentivo la classica sensazione di penetrazione che si prova quando si ha un rapporto e non sono nemmeno convinto che il mio pene sia effettivamente penetrato..il mio pene non era completamente eretto, era in uno stato di semi erezione (quindi ritengo strano che senza l'aiuto di lubrificanti sia entrato nell'ano).. Ora ho la tremenda paura di aver contratto l'hiv, nonostante fosse un rapporto protetto.. Quando mi sono tolto il preservativo non era rotto (e qui c'è la prima domanda: il preservativo quando si rompe si lacera o si puó formare anche un semplice buchino?)..ho intenzione di fare il test per l'hiv, ma non riesco ad attendere 3 mesi..so pienamente che ho fatto una cosa sbagliata e tutto questo mi servirà di sicuro di lezione.. Corro il rischio di aver preso l'hiv? È alta la possibilità? Ribadisco:il rapporto è durato 5 minuti, con preservativo, e non sono nemmeno sicuro che ci sia stata una vera e propria penetrazione..aiutatemi per favore.. Leggere su internet informazioni a riguardo mi fa venire sempre piu l'ansia..

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro ragazzo


Direi che sia inutile farsi prendere da ansie immotivate e sia invece il caso di effettuare una visita specialistica Venereologica, solo se i dubbi persistono o se vede qualsiasi tipo di lesione (ulcerazioni, vescicole, papule) in ambito genitale o perigenitale

L'HIV non mi pare possibile vista questa pur lacunosa descrizione.

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Dr. Laino, la ringrazio moltissimo per la risposta e per l'attenzione.
Probabilmente non mi sono spiegato bene perchè ero agitato dato che era da poco successo. Provo a descrivere meglio l'accaduto..eravamo fuori e La ragazza, dopo avermi messo il preservativo, si è girata e si è piegata.. Io non ho visto il mio pene entrare da nessuna parte nè ho sentito la classica sensazione di quando si ha un rapporto. Cosi le
ho chiesto se l'aveva messo nell'ano e lei ha detto si..ma ripeto, non sembrava proprio e fin da subito ho pensato che mi dicesse di si per fregarmi..fatto sta che dopo 5/10 minuti ho smesso, mi sono tolto e lei mi ha sfilato il preservativo(intatto, a meno che non ci fosse un buchino..ma se non sbaglio il preservativo è fatto apposta in modo che se si buca si lacera, no? Quindi doveva essere intatto). Questo è l'accaduto..
È passato un mese e io non ho avuto febbre, dolori ai muscoli o problemi ai linfonodi. I miei genitali stanno benissimo e non sono spuntate infezioni di nessun tipo. Ho avuto soltanto un raffreddore normalissimo(naso tappato, tosse), ma senza febbre, dopo una settimana da quella sera. In questi ultimi 3 giorni mi è ritornato il raffreddore..sempre tosse, un po di voce rauca e il naso un po tappato.. Niente febbre.. Dato che i sintomi si possono vedere dopo un mese mi è venuto il dubbio.. Posso considerarlo un normale raffreddore invernale?

[#3] dopo  
Utente 286XXX

Per favore rispondeteeee D: