Utente 285XXX
Da qualche mese ingerisco sangue umano proveniente da una singola persona che non ha malattie del sangue, epatite o HIV. Anche io non ho malattie simili.

La quantità di sangue è di circa 20ml ogni settimana ed è prelevato con materiali sterili.

E' possibile che comunque possa andare incontro a malattie infettive?
Quali danni a breve e lungo termine può causare l'ematofagia?

Grazie mille e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non è un problema di malattie infettive ma sicuramente andrebbe valutato da uno psicologo il perchè lei abbia questo desiderio di sangue umano
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 285XXX

Gentile Dr. Baraldi, sto già trattando la questione psicologica e settimana scorso ho chiesto un consulto, sempre su questo sito, nella sezione di psicologia. Ho già preso appuntamento con uno psicologo.

Comunque sia lei mi assicura che non c'è rischio di contrarre malattie?

Grazie mille e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se la persona di cui lei parla è sana non c'è un problema di malattie infettive ; di certo, comunque, ingerire sangue non è che faccia bene allo stomaco, non è normale.
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 285XXX

La ringrazio molto Dr. Baraldi.