Utente 303XXX
Ho 24 anni e ho preso la varicella a 2 anni.
Il mio ragazzo (24 anni) ha preso la varicella circa 6 giorni fa (le prime bollicine martedì 7 maggio). Io sono stata a contatto con lui tutta la giornata precedente alla comparsa delle bollicine (nessun rapporto intimo, al massimo qualche bacio) e l'ho rivisto 10 minuti il giorno successivo alla comparsa delle bollicine a casa sua.
Volevo sapere se c'è il pericolo che io sviluppi il fuoco di sant'antonio oppure questa malattia avviene per altri motivi, non per il contatto con una persona con la varicella. (se è così quali possono essere le cause?).
La preoccupazione più grande è per mio padre che a novembre ha subito un trapianto di midollo osseo e se dovessi contrarre il fuoco di sant'antonio potrebbe essere pericoloso vivendo insieme a lui?
grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il "fuoco di sant'antonio" non si contrae,
si contrae la Varicella, che lei probabilmente ha già avuto.

Il "fuoco di sant'antonio" si manifesta in occasione di momenti, passeggeri o perduranti, di deficit del sistema immunitario.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 303XXX

Grazie per la risposta.
In questi giorni un pò problematici mi è venuto un nuovo dubbio: posso io essere una sorta di portatrice sana della varicella? Mio padre anche l'ha già avuta ma avendo fatto il trapianto è come se ricominciasse da zero, e potrebbe riprenderla (e sarebbe un vero problema). Avendo avuto contatti col mio ragazzo il giorno prima della comparsa delle bollicine e 10 minuti il giorno dopo posso aver portato il virus in casa?
La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non funziona così,
se lei ha già avuto la varicella, ne è immune,
il contagiante deve avere la varicella in atto.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it