Utente 307XXX
salve,ho 19 anni e poco più di 4 mesi fa ho avuto un rapporto protetto con una prostituta,vi scrivo per sapere se secondo voi è necessario o meno che mi sottoponga ad un test per HIV. Per farvi avere un quadro più chiaro della situazione vi spiego l'accaduto in maniera precisa.La prostituta mi ha messo il preservativo ed ha avuto inizio il rapporto orale dopo sono passato al rapporto vaginale durato circa 10 o 15 min.Premetto che non ho toccato ne la vagina, ne l'ano con le dita e non l'ho nemmeno baciata. fatto ciò ho sfilato il preservativo,non controllando se era rotto o meno toccando lo stesso con le dita in corrispondenza della punta,fatto ciò mi sono rivestito,toccando quindi con le stesse dita camicia,pantaloni, boxer. il mio dubbio è questo in primo luogo temo che possa aver sfiorato il glande con le dita che hanno toccato il preservativo mentre mi rivestivo,in secondo luogo vorrei capire se un eventuale residuo passato dal lattice alle dita,le quali poi sono venute a contatto con vestiti e quant'altro,possa essere ancora infetto dopo qualche minuto,nel caso in cui ad esempio mi sia inavvertitamente toccato parti del viso o strofinato gli occhi dopo essermi vestito.in particolare quello che mi preoccupa e che non avendo controllato il preservativo,si fosse rotto...tuttavia l ho sfilato io.mi preoccupa pure il rapporto liquidi vaginali -> condom -> mano -> pene.Dopo circa due mesi dal rapporto,ho avuto febbre a 38 che poi e scesa verso i 37-37 gradi 3 mezzo e l ho avuta per circa due settimane,ho avuto anche i linfonodi del collo e dell inguine ingrossati.sono andato dal medico che mi ha prescritto le analisi ad esempio per la mononucleosi,citomegalovirus,transaminasi ecc. escludendo pero il test hiv perche egli dice che nn e stato nessun rischio.il monotest e risultato positivo e avevo le transaminasi got 189 e gpt 386.mononucleosi e hiv nn sono collegati?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazzo

se il rapporto è stato ben protetto e sin dai preliminari eventuali, ed il profilattico non si è rotto o lesionato direi che il rischio HIV sia pari allo zero.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 307XXX

Dr.Laino il problema e appunto il profilattico non so se si sia rotto o meno.dopo il rapporto vaginale la prostituta mi ha praticato del sesso orale e il preservativo era ancora li.Poi l'ho sfilato io...lei crede si sia rotto?