Utente 733XXX
Cerchero di esporre la mia situazione che mi sta provocando parecchia angoscia, nel modo piu chiaro possibile, perche la ritengo abbastanza intricata. Non sapevo in quale delle 2 categorie inserirla, proprio perche parlero di 2 problemi (forse?) distinti.
Dunque, 3 settimane fa ho incontrato una donna che conosco da poco, la quale mi ha praticato del sesso orale, purtroppo non protetto.
In un giorno della settimana successiva, diciamo lunedi-martedi, mi sono svegliato con l'orecchio destro che fischiava ed era come tappato, non ho certo messo in collegamento le 2 cose. Il giorno successivo il "tappo" è sparito, ci sentivo bene di nuovo, ma il fischio si e' protratto per altri 4-5gg.
Nel frattempo ho incontrato di nuovo quella persona, con la quale ho avuto di nuovo rapporti orali, in entrambi i sensi stavolta, non protetti. Specifico che purtroppo io nella zona del frenulo ho una sorta di minuscola lesione e talvolt appoggiandoci un fazzolettino si nota una piccolissima traccia di sangue. Ho fatto questa prova pochi giorni dopo l'incontro, e quindi posso ritenere che quasi certamente anche quel giorno la micro-ferita era "aperta". Nella settimana successiva ho iniziato ad avvertire sintomi strani, come non mi ero mai sentito... sensazione di febbre, senza febbre, giramenti di testa, il che in aggiunta al fatto che ho iniziato ad avere dei dubbi sulla vita sessuale di quella persona, mi hanno fatto cadere in uno stato di ansia ed angoscia, paura di essere contagiato da HIV di cui ho letto non esistono sintomi specifici. Dopo qualche giorno tutto è passato e mi sono sentito bene nuovamente. Mi ero tranquillizzato, ma purtroppo sabato (l'altro ieri) sono tornati i giramenti di testa e vertigini (lievi) in questo caso mi è parso che siano sopraggiunti questi sintomi in corrispondenza del fatto che sono passato da una stanza molto calda a una climatizzata. ripeto la mia ansia dipende dal fatto che non ho mai avuto prima questi sintomi (ma non mi era nemmeno mai successo un tappo con fischio all'orecchio) Pensa che i giramemti di testa siano dovuti a un persistente problema all'orecchio? Oppure le mia paure sono fondate? Grazie per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
mi permetto di risponderle pur non essendo specialista in materia, ma solo per la sua lunga attesa. Ritengo innanzitutto debba proteggersi in futuro nei suoi incontri, ma altresì vorrei tranquillizarla poichè i sintomi che riferisce non rientrano tra quelli della infezione da HIV.
Comunque, qualora le sue paure le rendessero la vita difficile, Le ricordo che può sempre effettuare un dosaggio ematico per la ricerca dell'HIV. Leggere la risposta negativo la tranquillizzerà sicuramente di più di qualunque consulto on-line estemporaneo.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente 733XXX

Grazie innanzitutto per la risposta.

Da un paio di settimane i sintomi che ho descritto si sono molto ridotti, anche se negli ultimissimi giorni forse per il fatto che si e0 nuovamente accentuato il caldo, qualche giramento di testa ce l'ho di nuovo.
Inoltre da un paio di notti avverto un dolore in un punto specifico sulla destra della gabbia toracica, all'altezza del capezzolo, ma in posizione laterale (diciamo quasi verso il dorsale destro) se mi tocco con le dita non sento alcun rigonfiamento eppure mi fa male come se ci fosse un livido. ho pensato che potrebbe essere un linfonodo... è possibile cosi in basso? e che si infiammi UN SOLO linfonodo? Giorni prima mi era successa la stessa cosa al lato del pettorale, e anche vicino al capezzolo destro...
grazie.

[#3] dopo  
Utente 733XXX

Gentili dottori,
purtroppo continuo ad avere i sintomi sopra descritti. Anzi il dolore "ascellare" continua a spostarsi in varii punti nella zona dell'ascella destra, spaziando dal tendine del pettorale ad altri punti, quasi come se si spostasse ogni 1-2gg. Ripeto la domanda: potrebbero essere i linfonodi? al tatto provo solo dolore come se ci fosse un livido, ma non sento alcuna "nocciolina"...
Quel che e' peggio è che purtroppo ho ancora i sintomi simil-influenzali: malessere, stanchezza alle gambe, a volte tremore alle stesse, un minimo di giramento di testa. Ho anche qualche dolore cervicale (utilizzo molto il computer) al momento ho una temperatura corporea di 36.9 la piu alta da quando me la misuro. Ero stato bene per un paio di settimane ma adesso mi sta tornando la paura.... cosa posso fare?

[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
rientrato oggi dalle ferie ho trovato la sua richiesta. Mi auguro che nel frattempo sia riuscito a risolvere il suo problema. Tuttavia in alcuni casio fenomeni infiammatori superficiali come una idrosadenite possono indurre dolori simili a quelli da lei riportati. Si tratta di una infezione delle ghiandole sudoripare a volte per l'uso di deodoranti in crema o in stick che possono ostruire i dotti escretori e causare una infiammazione della ghiandola. Una temperatura di 26.9° C non viene considerata rialzo febbrile. Se le cose continuano a stare così mi creda: lei sta bene.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile