Utente 366XXX
Mi è stata diagnosticata una mononucleosi acuta a seguito di positività sia a IgM che IgG per virus EBV. Tutto è iniziato a metà ottobre con una tonsillite con placche e febbre a 38-39 per circa 5 giorni. Passata la febbre ho alternato periodi di benessere a malessere generalizzato con perdita di appetito, leggere febbricole e astenia. E' passato circa 1 mese e mezzo e ora mi sento meglio, tuttavia ogni tanto mi torna una sorta di malessere generale, e da qualche giorno avverto gonfiore nella parte alta dell'addome. Inoltre ci sono piccoli linfonodi che si notano solo quando giro il collo e non sono dolenti al tatto. Negli esami fatti circa 15 giorni fa con emocromo ves formula transaminasi eccetera tutti i valori sono nella norma, tranne appunto le IgG e le IgM, rispettivamente a 256 e 137. Vorrei sapere, data la mia paura, se è possibile che abbiano sbagliato diagnosi e che non sia mononucleosi ma bensì un linfoma o qualcosa del genere; ormai sono quasi 2 mesi che non mi sento come prima e penso che un virus come la mononucleosi debba durare meno. Infine riguardo a linfonodi piccoli sul collo cosa ne pensa?

[#1] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
i sintomi della mononucleosi possono durare anche molte settimane. per i disturbi da lei riferiti si faccia visitare dal medico curante e/o lo specialista; consigliabile ecografia addome completo e linfonodale. Saluti
Dr. filippo iebba

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Grazie mille per la risposta dottore, ma è possibile il fatto di aver sbagliato diagnosi fra mononucleosi e linfoma?? Le due patologie sono confondibili od essere una la conseguenza dell'altra?

[#3] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
NON è POSSIBILE OVVIAMENTE DARE UNA VALUTAZIONE ACCURATA SENZA UN'ATTENTA DISAMINA DI STORIA CLINICA ED INDAGINI ESEGUITE E SENZA UNA VISITA MEDICA. LE CONSIGLIO DI CHIARIRE I SUOI DUBBI CON I MEDICI CHE LA HANNO IN CURA. BUONE FESTE
Dr. filippo iebba