Utente 274XXX
Buongiorno,
il giorno 23/02 mi sono punta il dito indice con una spina di buganville che si trova in un vaso sul mio terrazzo.
Premetto che portavo dei guanti in lattice che non sono serviti a nulla visto che la spina ha bucato quello del dito interessato e che subito dopo mi è uscita una goccia di sangue.
Dopo pochi minuti ho lavato la parte e disinfettato con acqua ossigenata cercando di fare uscire un'altra goccia di sangue ma il forellino era veramente piccolo.
Il giorno dopo si è formato una specie di pomfo, un piccolo rigonfiamento intorno alla puntura un pò dolente e arrossato.
Ho cercato di schiacciare la parte per eliminare eventuali micro impurità non visibili ad occhio nudo ed è uscito una piccolissima quantità di siero e null'altro apparentemente.
Disinfettando la parte successivamente con betadine il gonfiore è notevolmente diminuito anche se permane una piccola area più callosa (un pò più dura) sotto la puntura.
Scrivo perchè sono in stato di gravidanza alla 18° settimana e devo dire che mi sto realmente preoccupando per il pericolo legato ad infezione da tetano.
Potete dirmi qualcosa in proposito?
Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
da quello che descrive sembra esserci una reazione infiammatoria a germi o alla punta della spina che è rimasta conficcata nella cute.

Forse non sarebbe inutile una immunoprofilassi con 500 UI di Immunoglobuline Antitetaniche, essendo trascorse più di 24 ore dalla possibile inoculazione.
Valuti con il suo curante.
Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.