Utente 127XXX
Gentili dottori,
avrei bisogno di informazioni e un po' di supporto per una questione delicata. In seguito ad un tentativo di rapina,il mio compagno ha subito una violenza di tipo passiva (contatto oro-genitale) da parte di una persona transgender ignota. Questo contatto è avvenuto per pochi secondi, il tempo di capire che cosa stesse succedendo e riprendersi dallo choc.

Siamo in attesa di andare oltre il terzo mese, per poter essere davvero sicuri dei risultati del test hiv. Quali genreazioni di test non sono sicuri al punto da doverli ripetere a 6 mesi?

Volevo chiedere quali altri test consiglia ( al pronto soccorso parlarono solo della sifilide e della gonorrea).

Per quanto riguarda il papilloma? non esistono test per gli uomini, conferma? come faccio ad essere sicura che non lo abbia contratto?

Ed infine, ma forse quella piu' importante, come posso comportarmi per fargli superare questo dolore? pur non essendo stata presente alla rapina/violenza, purtroppo non è una bugia inventata per coprire una scappatella.

Confidando in una Sua cortese risposta, La ringrazio

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
mi spiace dello shock provocato dal tentativo di rapina che a quanto ho capito si è concluso solo con un tentativo di fellatio (imposta) a suo marito da un transgender.

Le malattie sessualmente trasmissibili che deve monitorare sono
- l'HIV
-l'HBV
-La sifilide.
- la ricerca del gonococco nelle fauci.
- l'HCV che pur non essendo annoverata tra le MST non si può escludere data la situazione di violenza.

In quanto al condiloma, se suo marito li manifesterà saranno curati.
Quando tempo fa è avvenuto questo drammatico episodio?

Per fare superare lo schok psicologico a suo marito deve rivolgersi ad uno psichiatra per la terapia farmacologica e fargli intraprendere un percorso psicoterapeutico.

Mi tenga informato se vuole.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Buongiorno Dottore,
la ringrazio per la Sua risposta. L'episodio è avvenuto circa 90 giorni fa. Vorremmo attendere un po' di piu' per essere sicuri dei risultati. (poiché non tutte le strutture hanno test di IV generazione.)

Per quanto invece riguarda l' HPV, saprebbe indicarmi un periodo di 'incubazione'? Mi sembra di capire che se non vengono notati, questo sottopone anche me al rischio, nel momento in cui riprenderemo la nostra vita sessuale di coppia.

Ultima domanda, è possibile farsi prescrivere le analisi senza passare per il medico di base? Vivendo in una realta' molto piccola, temo che questo sarebbe un ulteriore motivo di imbarazzo.
La ringrazio

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signora,
le devo contestare che non tutti i laboratori eseguano i test HIV 1 - 2 di IV generazione con ricerca della p24, definitivi a tre mesi!
Forse qualche laboratorio privato che deve smaltire a basso prezzo test vecchi?

Non esistono tests di routine per individuare l'infezione asintomatica da HPV nell'uomo, nè sono raccomandati dagli organismi preposti.
L'uso del profilattico riduce ma non annulla l'evenuale contagio.

Infine, negli Ospedali con reparto di Infettivologia, presso le Cliniche Dermosifilopatiche universitarie, presso le Cliniche di Malattie Infettive Universitarie, in genere c'è un centro per le MST che offre un consulto ed esami, anonimamente, con metodiche di ultima generazione.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 127XXX

La ringrazio

[#5] dopo  
Utente 127XXX

Gentile dott. Caldarola,
volevo informarLa che tutto si è risolto per il meglio.
La ringrazio