Utente 376XXX
Salve, ho 24 anni, e in seguito ad alcuni giorni di disturbi intestinali (diarrea ,stipsi,gonfiore,dolori,pesantezza) ho notato la
Presenza evidente di un verme (bianco,alcuni cm) nelle feci. Ho fatto l esame parassitologico ed è risultato "ascaris lumbricoides"! Ho chiamato la mia dottoressa per dirle del referto e lei non aveva la minima idea di cosa fosse questo parassita e mi ha detto che si sarebbe informata e intanto
Mi ha dato il vermox. Allora io vorrei sapere se occorrono piu cicli del farmaco per essere sicura di liberarmene e se posso stare tranquilla o
Meno perchè non lo sono affatto! Su internet ho letto di tutto riguardo a questo parassita e sono molto agitata! Come posso averlo
Preso visto che è molto raro in italia ?
Ringrazio se potró avere sia informazioni che indicazioni su cosa fare!
Grazie.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
resto veramente allibito che un medico non sappia che cosa sono gli ascaridi!
Forse un maniscalsco avrebbe potuto darle una risposta più consona!

Ciò premesso, la terapia con il Medendazolo (il Vermox) è ad amplissimo spettro e copre quasi tutti i vermi intestinali.
Nel caso dell'Ascaris Lumbricoides o semplicemente Ascaride, la terapia consta di una compressa da 100 mg mattina e sera e per tre giorni consecutivi, come sicuramente le sarà stato indicato.
Non occorrono purganti o altre "strategie".

Se la collega, dopo essersi informata, lo ritenga opportuno, potrà ripetere il ciclo dopo 15 gg e poi rifarle fare l'esame parassitologico delle feci per assicurarsi dell'eliminazione del parassita.

Si consulti inoltre se sia opportuno co -trattare anche gli altri membri del nucleo familiare o almeno fare eseguire loro un esame parassitologico delle feci.

La via di contagio del parassita è oro fecale: la modalità con cui l'ha contratto mi è ovviamente oscura.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Gentile dottor Caldarola,

la ringrazio per l'esauriente e tempestiva riposta.
seguirò le sue indicazioni ( concordo con le sue osservazioni riguardo alle carenze del mio medico di base.)
Forse è stata "galeotta" un insalata non lavata bene, non saprei, non mi pare verosimile altra possibilità!
ripetendo l'esame, spero che avrò conferma dell'avvenuta "disinfestazione".
la mia agitazione era relativa alle notizie che ho letto su internet (so che non è mai furbo informarsi riguardo ad un sintomo o una malattia in questo modo, ma non sapevo che altro fare) sul fatto che questi parassiti tendono a dare manifestazioni cardiache, polmonari , piuttosto gravi e veramente orribili. Mi posso quindi ritenere "non a rischio" di tutto ciò?

Cordiali saluti e grazie per l'attenzione.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
l'insalata lavata male è un ottimo veicolo per infestarsi.
Non legga internet perchè se no va "in paranoia".
:-)
Assuma il Vermox, secondo la prescrizione del Curante, che ha una rapida azione ascaricida, e non tema complicazioni.

Cari saluti.

Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.