Utente 815XXX
Gentile dottore, il 18 agosto di quest' anno, mentre mi trovavo in vacanza, ho avuto un rapporto con una prostituta. Il rapporto è stato protetto per quasi tutto il tempo, ma solo per pochi secondi, dopo una pausa nel rapporto, ho proseguito il rapporto senza preservativo (due o tre spinte pelviche) prima di proseguire il rapporto in modo protetto.
In seguito, ho avuto anche un altro rapporto completamente protetto con un' altra prostituta.
Non ho dato molto peso alla cosa, ma dal 10 settembre sono stato preso da una febbre alta, con infiammazioni delle tonsille, placche e lievi rigonfiamenti ghiandolari.
Il medico mi ha parlato di una blanda possibilità di mononucleosi, ma a lui non ho menzionato le mie esperienze.
Poichè ho letto che i sintomi della fase acuta del contagio Hiv sono simili, ora mi trovo in uno stato di ansia assoluta.
Quante probabilità ci sono realisticamente di aver contratto il virus?

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
I suoi sintomi sono del tutto aspecifici e concordo con il suo medico che le avrà fatto faree i tests per la mononucleosi. I rapporti devono sempre essere protetti. Se vuole può eseguire un test HIV a 40 e 100 giorni dal fatto , per sua totale tranquillità
Un saluto

A. Baraldi