Utente 394XXX
Buongiorno,
la mia situazione è questa. Sono un ragazzo di 30 anni ed ho avuto un rapporto molto a rischio circa 7 anni fa.
Per vari motivi non ho mai pensato al rischio reale che potessi essere stato infettato. Di fatto ora dopo tutti questi anni mi sono improvvisamente spaventato per dei sintomi leggeri ma riconducibili anche all'AIDS, sono andato in un laboratorio privato ed ho effettuato il test HIV eseguito con tecnica IMMUNOASSAY IN ELETTROCHEMILUMINESCENZA ECLIA COBAS ROCHE (determinazione qualitativa dell'antigene p24 dell'hiv1 e degli anticorpi anti-hiv1 incluso il gruppo zero e anticorpi anti hiv2), il risultato è stato negativo. La domanda che vorrei portare alla vostra attenzione è questa. Qualora questi sintomi fossero le prime evidenze di un stato conclamato è possibile che questo test possa non avere efficacia e non essere definitivo ?

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Si tranquillizzi!
Lei non ha l'AIDS e non è neppure sieropositivo per HIV!
Per sua fortuna.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.