Utente 824XXX
Salve circa un anno fa ho avuto un rapporto sessuale a rischio. Non ho avuto per due anni ne febbre ne perdita di peso tuttavia presento un linfonodo sottomandibolare che e' percepibile sensibilmente al tatto in realtà non e' 'enorme' ma prima non c'era ...me ne sarei accorto ho 20 anni e questo linfonodo grande circa quanto un pisello e' molto rigido al tatto, completamente indolore, ma e' li presente e non se ne va...( c'è da almeno un anno )talvolta si gonfia molto leggermente e poi torna alle dimensioni normali ( che però non credo siano normali visto che prima non c'era e che a mio fratello non si sente nemmeno premendo forte ) parlando con il medico, ma senza fare ulteriori analisi mi disse che probabilmente si trattava di un linfonodo calcificato...( che non so nemmeno cosa sia )ho fatto degli esami del sangue ( senza il test hiv ) e risultavo sano come una pesce tuttavia ho avuto nell'anno dal rapporto a rischio i seguenti sintomi: questo linfonodino sotto mandibolare indolore presente da un anno,intestino più debole del solito. potrebbe essere Hiv? in oltre quando si può dire che il linfonodo e' ingrossato?perchè anche quelli del linguine per un periodo si sono gonfiati leggermente ( erano palpabili) ma poi sono spariti invece quello sottomandibolare no. vi ringrazio e spero di non essere allungato troppo.

[#1] dopo  
Dr. Filippo Martone

28% attività
0% attualità
16% socialità
BOLOGNA (BO)
MINERBIO (BO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Ha fatto un visita odontoiatrica? Credo che quella, assieme a opporuni esami radiografici, sia la prima cosa consigliabile.
Dr. Filippo Martone
Titolare
BONONIA GLOBAL FACE CENTER
Bologna - Minerbio