Utente 387XXX
Buongiorno. Ho vissuto per 2 anno nel sud est asiatico e con una certa regolarità mi sono recata in piccoli negozi per fare la manicure. Gli standar igienici sanitari sono molto diversi da quelli italiani. Spesso mi è capitato di sottopormi alla manicure mentre avevo delle ferite intorno alle unghie causate qualche ora prima dalla mia cattiva abitudine di mordermi e strapparmi le pellicine delle unghie.
Le ferite non erano sanguinanti ma di un intenso colore rosso e con la carne "viva". In quel caso le ragazze stavano attento a non farmi male ma ora mi è sorto il dubbio atroce se sia possibile contrarre l'HIV nel caso in cui delle forbici infette abbiano toccato tali ferite. Preciso che durante laanicure non mi sono mai accorta di sanguinare né mi sono stati procurati tagli. In alcune occasioni mi sono accorta che prima di usare le forbici le ragazze imbevevano un batuffolo di cotone ne'acetone e lo Passavano sulle forbici. Secondo lei ho corso dei rischi?leggendo su internet mi è parso di capire che il virus dell'Hiv sopravvive poco nell'ambiente esterno e che la diffusione sangue-sangue avviene solo se vi sono 2 ferite aperte sanguinanti. Potrebbe darmi alcune spiegazioni? Mi consiglia di fare il test? Sono molto preoccupata: ho un marito e due figli che amo e non mi perdonerei mai se per una leggerezza cosi avessi contratto tale virus. Mio marito mi porterebbe via i bambini! Ora io vivo in un piccolo paese e fare il test diventa un po' difficile: ci si conosce tutti e la privacy non esiste. Parlarne con il medico mi crea anche molto disagio. Eviterei di fare il test se non ho corso reali rischi durante la manicure. La prego di rispondermi il prima possibile perché questo dubbio mi assilla e non mi fa dormire. Grazie per l'aiuto che vorrà darmi.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lei ha corso un rischio bassissimo, prossimo allo zero, perchè lo zero nella vita e in medicina non esiste.

Non ritengo necessario il test per HIV, sempre che lei si rassicuri e non viva perennemente nell'incertezza.

In tal caso si sposti dal paesino in cui vive, vada in una città dove nessuno la conosce e faccia il test.

Meglio un test inutile che una vita passata a pensare di essere stata infettata.

Le assicuro che parrucchieri e barbieri in questo nostro "paese civile", fanno di molto, molto peggio.

Spero di averle trasmesso il messaggio.....

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 387XXX

Gentile dottor Caldarola, la ringrazio tantissimo per la sua sollecita risposta. Lei non sa quanto le sue parole mi abbiano sollevato. Non avevo mai pensato ad un possibile rischio nel fare la manicure. Poi, la scorsa settimana, ho avuto forte mal di gola, febbre e linfonodi ingrossati. Inserendo questi dati su internet sono usciti molti riferimenti all'Hiv. E lì mi è caduto il mondo addosso.
Ora sono più serena dopo aver letto la sua risposta. Eviterò di fare il test e di sottopormi agli sguardi indagatori dei compaesani.
La ringrazio ancora molto soprattutto perché la sua risposta è stata velocissima.
Mi complimento per l'ottimo servizio che fornite su questo sito.
Le auguro buon lavoro.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Buona giornata!
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.