Utente 403XXX
Gentili medici, la scorsa settimana ho praticato per pochi secondi il cunnilingus ad una ragazza di cui conosco le abitudini sessuali e non ritengo, in linea di massima, soggetto a "rischio".
Premettendo che è stata la prima ed ultima volta che faccio una cosa del genere senza certezze, vorrei ora cercare un parere esperto che mi possa tranquillizzare.
Tuttavia, dando per scontata la sua sieropositività e considerando eventuali perdite ematiche (la ragazza apparentemente non aveva ciclo, ma vorrei considerare la peggiore delle ipotesi) vorrei sapere quali sono gli effettivi rischi di contagio da HIV con tale pratica e se sia il caso di effettuare dei test specifici.

Grazie molte.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, questa è una pratica che espone a tutti rischi sessualmente trasmissibili, ma l'HIV rimane fra tutte quella assai meno probabile. Percentuali non se ne possono fare in via telematica e se persistono dei dubbi sarà bene consultare un esperto di malattie sessualmente trasmissibili, quale il logo. Cari saluti.

Dr Laino
www.latuapelle.it
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it